SARONNO – “L’Amministrazione ha tutti gli strumenti e le risorse finanziarie necessarie a riqualificare via Roma senza tagliare gli alberi, se questo non avviene è evidente che lo scopo prioritario del sindaco Alessandro Fagioli non era quello di riqualificare via Roma ma quello di abbattere i 60 bagolari”.

E’ questo il fulcro della dichiarazione del Comitato Salva via Roma che replica al commento del sindaco Alessandro Fagioli all’ordinanza del Tar che ha accolto la richiesta di sospensiva dell’ordinanza che prevedeva il taglio delle piante dell’arteria per riqualificare i marciapiedi.

Il comitato formato da cittadini e residenti dell’arteria spiega: “Il Comitato Salva via Roma vuole fortemente la sistemazione dei marciapiedi e la riqualificazione della via e ritiene che questo possa avvenire senza il taglio di 60 alberi di pregio e ultradecennali”. Un concetto già espresso non solo dopo l’ordinanza del tribunale ma anche all’atto della costituzione del comitato.

Il gruppo spiega anche le proprie motivazioni “Il comitato si è rivolto al Tar perché l’atto della amministrazione comunale ha previsto il taglio dei 60 Bagolari senza produrre nessuna motivazione, cosa che la legge obbliga a fare. Per questi motivi il Tar ha decretato la sospensiva”

E qui la dura chiosa: “A questo punto l’Amministrazione ha tutti gli strumenti e le risorse finanziarie necessarie a riqualificare via Roma senza tagliare gli alberi, se questo non avviene è evidente che lo scopo prioritario del Sindaco Fagioli non era quello di riqualificare via Roma (in continuazione di quanto già avvenuto in via Guaragna) ma quello di abbattere i 60 bagolari”.

13052019

2 Commenti

  1. @ A questo punto l’Amministrazione ha tutti gli strumenti e le risorse finanziarie necessarie a riqualificare via Roma senza tagliare gli alberi…@

    Quello che manca a questa amministrazione e” di essere un” amministtazione.
    Amministrare e” agli antipodi del metodo ” adesso comando io ” 😉

    Poi la piantassero di usare noi cittadini come scudi umani, il progetto l”appalto sono un flop.
    Nel frattempo spendano 100 euro di catrame e riempiano le fessurazioni piu” profonde, nessuno inciampa e siamo tutti contenti.
    Parallelamente interagiscano con la Citta su un progetto “sano”e condiviso di riqualificazione.
    Amministrazione basta di buttare colpe a destra e a manca, un solo soggetto ha sbagliato, voi!

  2. Attendo inverno 20/21 per vedere come la nuova giunta di centrosinistra risolverà il problema!

Comments are closed.