SOLARO – Botta e risposta nel caldo consiglio comunale di ieri 6 marzo tra la Lega Centrodestra Solaro e la maggioranza di Insieme per Solaro.

Oggetto del contendere è stata la mozione urgente con cui la consigliera Ombretta Galli della Lega Centrodestra poneva la sfiducia all’assessore Monica Beretta per la vicenda legata al mancato controllo della regolarità delle candidature per il concorso delle vetrine natalizie lanciato dall’amministrazione solarese.

La mozione però non si è discussa, “Il presidente del consiglio Morelli – commenta la Lega di Centrodestra – si è appellato all’art. 84, che disciplina la mozione di sfiducia al Sindaco ed alla Giunta e che dunque decreta la decadenza del consiglio comunale, ossia un caso completamente diverso, per cercare di dichiarare irricevibile la mozione di sfiducia ad un singolo assessore. Non intendendo prestarci a questo giochino, abbiamo lasciato il Consiglio alle ore 00.18 del 7 marzo (termine fissato a mezzanotte), pertanto la mozione si intende ritirata ed è stata ripresentata, tramite PEC”.

Sulla vicenda però è subito intervenuta anche la maggioranza di “Insieme per Solaro”, che così ha spiegato: “Il Presidente Morelli si era dimostrato disponibile ad accogliere la richiesta della consigliera Galli di trattare la mozione a conclusione della stessa seduta, peccato che, passata da poco la mezzanotte e con soli due altri punti da affrontare, i gruppi consiliari di Centrodestra Solaro e Lega per Salvini Premier hanno abbandonato la seduta adducendo come scusa il fatto che, in base agli accordi presi, il Consiglio comunale sarebbe dovuto terminare alle ore 24:00. E’ chiaro quindi che l’intento della consigliera Galli, e degli altri consiglieri della sua area politica d’appartenenza, non avevano in realtà alcun interesse a discutere e votare ieri sera la mozione di sfiducia all’assessore Beretta, ma cercavano un pretesto per parlarne poi sui social”.

Al termine della seduta dichiarata quindi conclusa poco dopo la mezzanotte, è stata la segretaria comunale ad intervenire precisando che una mozione di sfiducia nei confronti di un singolo assessore è irricevibile “in quanto  – ha spiegato – non è un atto previsto dal Regolamento: gli assessori possono infatti essere sfiduciati solo dal Sindaco che li ha nominati, non da un altro organismo. La mozione di sfiducia può essere proposta solo nei confronti del Sindaco e dell’intera Giunta”.

Con la riproposizione da parte della Lega Centrodestra della stessa mozione all’una di notte, il confronto di certo non finirà qui.

07032020

(foto archivio consiglio comunale Solaro)

13 Commenti

  1. Passata l’emergenza bisognerà fare delle riflessione e capire se queste persone hanno le capacità oggettive per poter gestire il comune.

    • La risposta l’ha avuta pochi mesi fa …. lega stravinto dovunque… quasi …. scegli la persona

  2. Opposizione solaro e gerenzano stessa scuola , evidentemente hanno poco da fare …. costruttivamente

  3. Scusate, ma davvero sfiduciereste un assessore per un concorso di vetrine? Seriamente?

    • Non ha risposto alla interrogazione.fanno bene a chiedere le dimissioni.se non rispondi e lo fa il sindaco al posto tuo sei inutile

  4. Maggioranza ridicolizzata a suon di dati oggettivi. Mi sentirei più sicuro se queste persone tornassero ad organizzare tornei di ruba bandiera.

Comments are closed.