CISLAGO – Se ne stavano a chiacchierare in piazza Toti nel centro del paese, a dispetto del decreto che impone a tutti quanti di restare in casa per non alimentare la diffusione del coronavirus. E’ successo nel tardo pomeriggi di ieri: i carabinieri di quella stazione hanno appunto denunciato tre giovani, poco più che ventenni, perché sostavano senza motivo in gruppo nei pressi della piazza del paese.

Nelle scorse ore in zona sono state complessivamente denunciate a piede libero, per questo motivo, 15 persone. Nella vicina Tradate un cittadino nigeriano, domiciliato a Milano, è stato denunciato poiché sorpreso in tarda serata di venerdì a girovagare senza meta. Sei giovani sono stati invece sorpresi alle 2 mentre chiacchieravano davanti ad un supermercato (chiuso) di Caronno Pertusella, tre a Gorla Minore. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni, per assicurare il rispetto del decreto che impone ai cittadini di stare in casa per contenere la diffusione del coronavirus. E’ possibile uscire solo per motivi di lavoro o per fare la spesa, esibendo l’autocertificazione (in relazione alla quale verranno compiuti accertamenti, sulla veridicità di quanto dichiarato).

14032020