Home Cronaca Saronno, bocconi avvelenati nei pressi della scuola Rodari: l’appello di 100%animalisti

Saronno, bocconi avvelenati nei pressi della scuola Rodari: l’appello di 100%animalisti

961
5

SARONNO – “Secondo le informazioni fornite da una residente in zona, a Saronno nei pressi della scuola elementare Rodari, di via Toti e lungo la ferrovia qualcuno sparge bocconi avvelenati per uccidere i cani. La cosa peggiore è che questo sembra avvenga da anni: secondo la signora, da nove anni”.

Inizia così la nota di 100%animalisti che riaccende i riflettori sul tema dei bocconi avvelenati nel Saronnese.

A Saronno e in alcuni paesi vicini non son nuovi a fatti del genere: ne abbiamo già denunciati diversi. Si tratta evidentemente di individui criminali, oltre che vigliacchi: spargere veleno per le strade è un atto vero e proprio di terrorismo. Per dovere di cronaca i bocconi avvelenati sembra siano diretti soprattutto ai topi, dato ci sono dei bastoncini che non permetterebbero ai Cani di mangiarli, tuttavia, per noi non cambia nulla dal punto di vista della crudeltà nei confronti degli animali, topi, cani, gatti, ricci essi siano. Da non sottovalutare nemmeno il pericolo per i bambini che potrebbero toccarli incuriositi.

Non dovrebbe esser difficile scoprire chi lo fa da un tempo così lungo: basterebbero delle indagini serie e coscienza civica da parte di chi ha visto. Ci rivolgiamo al sindaco perché prenda sul serio la questione, a differenza del suo predecessore Fagioli. Intanto militanti di Centopercentoanimalisti monitoreranno la zona, allo scopo di individuare il responsabile.

(foto archivio)

5 Commenti

  1. Se anche fosse per topi è VIETATO spargere veleno così pienamente disponibile. Quando qualcuno lo fa, purtroppo si cominciano a trovare svariati animali selvatici morti, tra ricci, gazze e altri uccelli. Quindi evitiamo di lasciare in giro veleno!

  2. Si inizia con “qualcuno sparge bocconi avvelenati per uccidere i cani” e si passa al “Per dovere di cronaca i bocconi avvelenati sembra siano diretti soprattutto ai topi” .

Comments are closed.