SARONNO – La campagna di vaccinazione anti Covid-19, al momento riservata agli Over 80 (che a Saronno sono circa 3400 e che viene effettuata prevalentemente presso il locale Ospedale), è partita nella giornata di ieri anche in Lombardia. Si tratta di una fase essenziale per combattere il contagio da coronavirus, ragione per cui è doveroso che tutte le istituzioni collaborino fattivamente alla sua buona riuscita.
Per questo, come già avvenuto in passato con il punto tamponi e con il punto triage, l’Amministrazione saronnese ha dato ad Ats Insubria la propria disponibilità all’utilizzo della palestra della ex-scuola Pizzigoni per la campagna di vaccinazione Covid-19: questo eviterà che i saronnesi e i cittadini dei paesi limitrofi, debbano recarsi a Malpensa o in altri luoghi distanti per sottoporsi alla vaccinazione.
«La palestra della ex-Pizzigoni è già stata utilizzata con successo durante la campagna per la normale influenza – spiega il sindaco Augusto Airoldi – ragione per cui, dopo un’attenta analisi effettuata dagli uffici tecnici, abbiamo condiviso che fosse una soluzione adeguata per le vaccinazioni anti-Covid-19. Parliamo di una campagna che, a regime, dovrà vaccinare dalle 500 alle 800 persone al giorno dalle 8 alle 20. È quindi necessaria anche una adeguata disponibilità di parcheggio, di cui la struttura dispone. L’Amministrazione è a disposizione, per qualsiasi collaborazione sia nelle sue possibilità, per contribuire ad ottimizzare la difficile logistica di un’operazione così complessa, che nel giro di pochi mesi dovrà vaccinare decine di migliaia di persone”.
Per informazioni sulla campagna vaccinale e sul Covid-19 in generale è sempre possibile contattare, tutti i giorni dalle 10 alle 12, (festivi a parte) il servizio telefonico Saronno Amica: 02 8239 8518.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.