SARONNO – L’Amministrazione comunale è al lavoro per definire il regolamento del museo di Villa Gianetti ma nel frattempo, grazie all’associazione Cantastorie e alla famiglia Pini, la sede di rappresentanza, dove si trova il percorso museale dedicato a Giuditta Pasta e la collezione De Rocchi, si arricchisce di un nuovo tesoro.

Ieri nella Galleria degli artisti di Villa Gianetti è stato montato un pianoforte viennese W. Tomaschek. Lo strumento è stato donato dalla famiglia del maestro Vittorio Pini all’associazione Cantastorie. Uno strumento che rappresenta un’autentica pagina di storia. Il pianoforte risale al 1860 e apparteneva alla famiglia Fogazzaro-Roi di Loggio Valsolda, eredi del celebre autore di “Piccolo mondo antico”, Antonio Fogazzaro.

L’associazione, nuova realtà saronnese nata proprio dall’esperienza della creazione del percorso museale dedicato a Giuditta Pasta e che ha come obiettivo quello di promuovere e valorizzare i beni culturali saronnesi, si è già impegnata a ridare vita allo strumento.

(foto: alcune immagini dello strumento)

1 commento

Comments are closed.