SARONNO – Con una breve nota l’assessorato alla Cultura spiega il traferimento del pianoforte del maestro Edoardo Ferioli da Villa Gianetti all’ex Pizzigoni al servizio del progetto voluto dall’Amministrazione per garantire un accompagnamento musicale durante le vaccinazioni dell’hub saronnese.

Il prestigioso pianoforte del maestro Edoardo Ferioli della Società Storica Saronnese, solitamente ubicato in Villa Gianetti a Saronno, ha preso vita all’inaugurazione dell’Hub vaccinale presso la ex scuola Pizzigoni grazie all’esecuzione di brani del repertorio classico eseguiti con maestria da Bruno Billone, giovane pianista del Conservatorio di Milano.

L’ambiente seppur ampio della palestra, che sarà destinato ad accogliere personale medico sanitario ed i cittadini per la somministrazione del vaccino, potrà giovare delle benefiche vibrazioni sonore che speriamo di poter prolungare grazie ad altre brevi esecuzioni di pianisti studenti e volontari delle Scuole di Musica del territorio nel rispetto delle norme sanitarie.

(foto di Armando Iannone: alcune immagini dell’inaugurazione con taglio del nastro di sabato mattino dell’hub vaccinale)

6 Commenti

  1. Ottima idea: coniugare musica e quindi bellezza con un momento carico di emozioni diverse quale quello che accompagna chiunque si sottopone ad una vaccinazione come quella anti Covid!
    Bravo Sindaco e bravo il pianista Bruno Billone!!

  2. Avete presente un pianoforte a coda in una palestra non insonorizzata? Altro che benefiche vibrazioni sonore…
    Persone anziane abituate al silenzio delle loro case in un momento di tensione/emozione come il vaccino nel rimbombo di una vecchia palestra, ci mancava solo il pianoforte.

    • Caro Anonimo, mi dispiace doverle sottolineare che l’obiettivo della musica nell’hub vaccinale di Saronno non è certo quella di fare in concerto .
      Le. consiglio si leggersi qualcosa dall’ampia letteratura che tratta i benefici della.musicoterapia in contesti sanitari.

  3. Non ho messo assolutamente in dubbio i benefici della musicoterapia in ambiti sanitari, ci mancherebbe. Il mio intento era quello di porre il dubbio se un pianoforte a coda in una palestra con eco e rimbombo possa essere considerata musicoterapia.
    Grazie per il consiglio, lei non mi conosce e non sa quanti libri ho letto in merito, ne leggerò altri.

Comments are closed.