SARONNO – E’ stato assistito dagli avvocati saronnesi Giuseppe D’Elia e Marta Gilli il professore di materie tecniche che ha ottenuto un risarcimento per danni morali dopo essere bullizzato in più occasioni da uno studente che, nell’episodio più eclatante, è arrivato a insultare e spintonare il docente a causa di un brutto voto. La scena ripresa da un compagno era finita per qualche ora sui social.
Ora il tribunale di Sondrio ha stabilito, come riportato in un articolo da Repubblica, che il ragazzo, ora maggiorenne e i genitori paghino 14.500 euro per i danni morali inflitti al docente (che ha lasciato l’insegnamento) e rimborsino le spese processuali.

La vicenda risale all’anno scolastico 2015/2016 quando era salita agli onori della cronaca nazionale. Lo studente allora 17enne era stato protagonista di 4 episodi di autentiche vessazioni a carico dell’insegnante culminate nell’episodio finito sui social. Si vedeva il giovane lanciare il compito in faccia la prof, lo spintone e gli occhiali che volava via dal naso del docente. Proprio da qui era partita la denuncia penale e la causa civile dopo che lo studente era stato sospeso.

(foto archivio)

09042021

3 Commenti

  1. Finalmente!!! 14.500€ sono anche pochi visto l’aggressione fisica, inoltre il docente ha dovuto lasciare la professione a causa dello stress subito. Ma è già un’inversione di tendenza. Speriamo che a questa sentenza ne seguano altre simili!

  2. spero la famiglia non abbia difeso cotanto intellettuale di figlio, sarà retorica ma se a 17 anni avessi fatto una cosa simile non avrei avuto il coraggio di tornare a casa per le conseguenze ..

Comments are closed.