SARONNO – “Riteniamo che la reazione della maggioranza rappresenti una mistificazione dei fatti. Airoldi ha garantito che la struttura fosse a posto. Perché quando abbiamo chiesto di dimostrare le sue parole coi documenti siamo stati aggrediti? Il sindaco Airoldi ha qualcosa da nascondere?”.

La Lega con il responsabile cittadino Angelo Veronesi torna a rispondere al duro attacco del sindaco Augusto Airoldi che ha reso pubblico l’interrogazione presentata dal capogruppo Raffaele Fagioli.

“Come consiglieri di minoranza per avere informazioni è necessario farlo per iscritto. Le risposte arrivano di norma entro 1 mese.
Nelle domande non c’è assolutamente nessun commento negativo sul punto vaccinale. Ribadiamo, come scritto in diversi nostri comunicati stampa, che il punto vaccinale regionale è arrivato a Saronno attraverso la più ampia collaborazione politico amministrativa, che non ha guardato in faccia al colore delle casacche tanto è vero che l’hub è regionale ed è stato deciso dalla Assessore Moratti alla quale è arrivata segnalazione grazie all’interessamento del consigliere regionale leghista Emanuele Monti.

Il sindaco Airoldi che ringraziamo, ha garantito che la struttura fosse adeguata in quanto era già stata usata per il punto vaccini influenzali, quindi tutti ci siamo fidati delle sue parole pensando fossero vere. Abbiamo però ricevuto alcune segnalazioni ed abbiamo preferito verificare sui documenti chiedendo al sindaco Airoldi, e agli assessori competenti, di farci avere documentazione comprovante quanto dichiarato a parole, giusto per dare delle risposte ai cittadini che ci hanno interpellato facendoci avere le foto dei bagni e di altre caratteristiche della struttura che potrebbero creare malessere per operatori e pazienti soprattutto con il caldo estivo. .

Non abbiamo reso pubbliche le domande proprio perché sono domande e non traggono alcuna conclusione né danno alcun giudizio. Le domande sono queste e chiedo gentilmente a tutti di leggerle e segnalare in quali punti queste domande portano alle conclusioni che ha dato il sindaco Airoldi e gli altri partiti di maggioranza. A nostro parere nessuna di queste domande porta a conclusioni né a giudizi visto che sono solo il modo normale per avere informazioni.
Ecco le domande fatte che se non ci fosse nulla da nascondere sarebbero state risposte in tempo zero anziché aggredirci. Ma lascio ai gentili lettori il giudizio.
Oggetto: interrogazione a risposta scritta ai sensi dell’art.67 del Regolamento del Consiglio Comunale – UB
vaccinale ex Pizzigoni
Egr. Sig. Sindaco ed Assessori competenti,
con la presente interrogo per sapere in merito alla struttura per l’hub vaccinale ex Pizzigoni:
1. La struttura è a norma con le prescrizioni normative antincendio? Se sì fornirci copia della relativa
certificazione o richiesta della stessa
2. La struttura è a norma per le prescrizioni normative diversamente abili? La struttura ha i bagni per
disabili? Se sì fornirci copia della relativa certificazione o richiesta della stessa
3. Cosa intende fare l’amministrazione in merito alla mancanza dell’impianto di aereazione per garantire
corretti rapporti aero illuminanti?
4. Cosa intende fare l’amministrazione in merito alla mancanza di impianto di climatizzazione per garantire
il corretto ricambio d’aria e una temperatura accettabile per medici, infermieri, pazienti e volontari nei
mesi estivi?
5. Cosa intende fare l’amministrazione in merito alla mancanza di una copertura sufficiente per la zona
d’attesa in ingresso tale da garantire il corretto distanziamento interpersonale ed un’adeguata copertura da
intemperie e da raggi solari?
6. Cosa ha fatto l’amministrazione fino ad oggi per mettere a norma e/o ammodernare e/o rendere
adeguata la struttura?
7. Quali spese sono state sostenute fino ad ora per mettere a norma e/o ammodernare e/o rendere
adeguata la struttura?
8. Quali soggetti sono stati incaricati per i lavori relativi per mettere a norma e/o ammodernare e/o
rendere adeguata la struttura?
9. Con quali criteri sono stati scelti i soggetti coinvolti per mettere a norma e/o ammodernare e/o rendere
adeguata la struttura? Chiediamo copia dei bandi di incarico o dei documenti relativi alla modalità di
assegnazione lavori.
10. Quanto sono costati i mezzi pubblicitari, cioè cartellonistica, teloni pubblicitari, indicazioni stradali?
11. A quale soggetto sono stati affidati i lavori per i mezzi pubblicitari di cui al punto 10.
12. Quale è stato il criterio per affidare i lavori al soggetto di cui al punto 11? Si richiede copia del bando o
della documentazione relativa alla modalità di assegnazione lavori.
13. ATS ha autorizzato la presenza di musicisti e di altro intrattenimento musicale e di altro genere nella
struttura?
14. Sono state adottate tutte le misure anti covid necessarie per garantire la sicurezza sul posto di lavoro
per i musicisti e per gli altri lavoratori e volontari coinvolti? Se sì, chiediamo copia della relativa
certificazione e/o del piano di intervento e procedure di gestione covid-19 contenente una relazione sulla
valutazione del rischio biologico specifico a seguito dell’emergenza SARS-CoV-2 causa della malattia Covid-
19, cosiddetto Coronavirus, procedure operative gestione del rischio coronavirus.
15. Se, e quando, è stata riunita l’UCL (unità di crisi locale) dal settembre 2020 ad oggi; in caso affermativo
chiediamo copia dei verbali delle riunioni.

61 Commenti

  1. Si certo, sicuramente.
    Soprattutto per il 13 e 14 tutti i cittadini preoccupati per l’esposizione di qualche quadro.

  2. Caro Veronesi,
    La mia impressione è che vogliate attaccare il Sindaco per qualche vizio di forma sull’hub vaccinale. E quindi?
    Chiudiamo l’hub? O sfruttiamo la cosa per gettare fango?
    Non state rendendo un servizio né ai vostri elettori (e avete perso il mio voto) né ai cittadini di Saronno.
    Trovo questo modo di fare opposizione veramente triste.

    • Bah, però almeno che vengano date adeguate risposte alle domande poste è il minimo che Airoldi, paladino della partecipazione e della trasparenza nei confronti dei cittadini, deve assolutamente fare.
      Tutto il resto è sterile polemica sul politicamente corretto.

      • Per adesso sicuramente Airoldi è il paladino della lotta al Covid per tutelare i saronnesi, in prima linea e di persona fin dal primo giorno.

        Le pulci da quelli di prima anche no.

        • Ricordiamo tutti gli aperitivi e le frasi di Airoldi sulla “semplice influenza”, in prima linea, sì, ma sulla linea sbagliata!

  3. Sono proprio certo che le 15 domande dell’interrogazione Fagioli siano commenti di semplici cittadini. Uno appena per fare la vaccinazione si domanda se la struttura sia a norma o a che azienda è stata affidata la realizzazione della cartellonistica…
    Avete fatto una figuraccia e come al solito corrette a mettere una pezza…

  4. E basta!!! Non siete proprio capaci, come vi hanno chiesto molti cittadini attraverso le pagine di questo giornale, di fare un’opposizione MATURA e COSTRUTTIVA?
    Tra l’altro, caro sig Veronesi, ciò che scrive in merito al fatto che l’Hub di Saronno sia stato voluto dalla sig.ra Moratti, non corrisponde al vero!
    Quindi, oltre che inopportune , le sue parole ( come in numerose altre occasioni),non sono veritiere!
    Cos’altro aggiungere? Si taccia una volta per tutte!

  5. Non sparate sul pianista!
    era il cartello che si vedeva nei film western appeso nei saloon…
    ….c’erano spesso risse per qualche bicchiere di troppo , un colpo sparato da qualche maldestro poteva rovinare lo spettacolo colpendo il pianista, ma poteva capitare,anche e capitava spesso, che nella rissa il maldestro si ferisse da solo
    Paolo Enrico Colombo

    • Caro ingegnere Colombo, le rigiro la fruttata con una semplice domanda: … e se il maldestro fosse lo stesso pianista?

      • signor anonimo quando avrà voglia di metterci il nome avremo modo di discutere per ora solo una precisazione non ho la laurea in ingegneria si è sbagliato

        Paolo Enrico Colombo

        #Nonsparatesulpianista!#stafacendomusicaveraenonrumore

  6. Visto il successo dell’ Hub saronnese rispetto ai casini di Regione Lombardia si è fatta una dettagliata richiesta di informazioni sulla struttura saronnese.
    Vorremmo ricordare alcune carenze sul questionario proposto, in quanto secondo me mancano le seguenti informazioni:
    Numero e colore delle scarpe dei medici che inoculano il vaccino
    Dettaglio di cosa hanno mangiato la sera prima i volontari presenti.
    Totale pastiglie di Maloox ingerite dai compilartori del questionario.
    Grazie.

  7. Per il bene dei cittadini le domande dovevano essere poste prima dell’apertura, in mancanza di risposta bisognerebbe chiudere l’hub.
    Da un lato sembrerebbe premeditato e dall’altro che in emergenza si possano fare delle cose senza rispettare alcune regole.
    Sono fiducioso che non ci sia malafede e che le risposte arriveranno, altrimenti perderei la fiducia nella politica.

    • Ha centrato perfettamente il punto.
      Perché le cose non sono state chieste prima? C’era tutto il tempo, tra l’altro visto che ATS e regione hanno dato l’avvallo c’era anche la possibilità di avere contatti diretti e approfondire. Farlo ora e in questo modo mi sembra piuttosto chiara l’evidente polemica.
      Del resto non ci si poteva aspettare altro.

    • E secondo lei questa sarebbe politica? A me sembrano solo richieste strumentali finalizzate al nulla.

      • Questa è politica, relativa al contesto sociale, questo siamo e questo abbiamo.
        Credo che il livello politico di entrambi le parti sia uguale e in linea con quanto richiesto dai cittadini, poi c’è chi fa una certa politica apre hub vaccinali e si arrabbia se gli vengono fatta delle domande e c’è chi fa delle domande a trabocchetto o in un momento inopportuno quando le avrebbe potute fare prima.

  8. GRAVE PANDEMIA E EMERGENZA
    Tra i tanti Saronnesi che si sono recati a Lurate Caccivio ci sarà pure qualche leghista saronnese che avrà accompagnato genitori o nonni in quel centro vaccinale. Centro vaccinale in un semplice tendone, che, vista l’emergenza, ritengo idoneo, anche se i bagni sono addirittura ubicati fuori dalla struttura/tendone.  Per completezza di informazione: Lurate Caccivio è amministrata dalla Lega.
    In ogni caso, il centro vaccinale di Lurate non è paragonabile a quello eccellente di Saronno…nei tempi passati si direbbe: “dall’oro al ferro”!
    Capisco sempre di più la sonora sconfitta della Lega alle recenti elezioni saronnesi…

    • Bevenga l’hub di Saronno e speriamo sia anche a norma con tutte le certificazioni di agibilità che la struttura richiede, come sono state fatte a Lurate Caccivio.
      Per mettere fine a questa insana querelle basta che il Sindaco risponda all’interpellanza ed esibisca tutta la documentazione in suo possesso, così come prevedono le norme vigenti.
      Se poi caro signor Rimoldi si voglia paragonare i centri vaccinali con i metalli, che dire di quello a Milano Fiera? In quel caso trattasi di platino, altroché oro o ferro!
      Saluti.

      • E il senso di questa querelle quale sarebbe, se non screditare il lavoro dell’amministrazione?

      • UNA INTERROGAZIONE ALLA LEGA
        A parte il fatto che il centro vaccinale è stato autorizzato da ATS (che dipende dalla Regione a guida leghista), è strano che la Lega faccia solo ora una interrogazione sul centro vaccinale, mentre non l’ha fatta in occasione delle vaccinazioni anti influenzali di pochi mesi fa! 
        Si tratta dello stesso immobile. Qualche mese fa era tutto regolare? Ora è tutto irregolare?
        Ma vi è di più. Fino a ottobre, con amministrazione leghista, l’attuale centro vaccinale ospitava associazioni saronnesi.
        La  Lega deve spiegare cosa è cambiato nell’immobile! È divenuto “di colpo” fatiscente? È bene che i Saronnesi sappiano!

      • lei che è sapiente,quando usuffruisce di un edificio pubblico
        chiede sempre le dichiarazioni di idoneità?
        mi facci il piacere,mi facci(totò)!!!!

      • Per Milano Fiera mi sembra appropriato accostamento al Platino visto il costo esorbitante

  9. La lega continua la polemica per affossare il nostro Hub o l’impegno di chi lo ha reso possibile.
    Tranquilli il Sindaco vi risponderà, ma a voi resterà addosso per molto questo squallore.
    Tra servizi vaccinali comodi per i saronnesi e i grandi casini fatti dalla regione che manda gli anziani in giro a caso, voi abbiamo capito da che parte state!

  10. Domande chiare e più che logiche. Ben venga l’HUB ..ma ben vengano le doverose RISPOSTE…Grazie. K.

  11. Infatti noi saronnesi siamo solo felici di avere un centro vaccini sotto casa. La lega evidentemente spera solo nell’ennesimo lucrare politico.

  12. Se il sindaco avesse autorizzato una struttura non a norma sarebbe un fatto gravissimo! Si parla tanto di prevenzione e sicurezza e sarebbe il colmo se ci dobbiamo vaccinare in una struttura non a norma. Sindaco rassicuri i cittadini se è tutto a posto o no.

    • Alfredo, per carità, il centro è stato autorizzato da ATS.
      ATS la governa la Lega.

        • Alfredo, ma almeno leggere: AUTORIZZATO, non FORNITO. Se la base dialettica è questa…

      • Anonimo lei dichiara il falso. È responsabile il comune dei locali e della loro idoneità.

        • Lucky, tutte le strutture Covid sono approvate da ATS che le supervisiona e dà il proprio beneplacito prima che entrino in funzione. Peraltro, la Pizzigoni era una delle opzioni, sulla quale è stata fatta una scelta.

          L’ovvietà è che il comune sia responsabile della struttura, dopodiché nessun comune fa nulla senza l’ok delle istituzioni sanitarie.

          O pensi che l’abbiano allestita a insaputa di Regione Lombardia? Ragionamenti da universo parallelo.

  13. Come ho già scritto io sono stata vaccinata alla ex Pizzigoni e non ho domande da fare, ma TANTI TANTI RINGRAZIAMENTI!!!

    • Se le cadeva il soffitto in testa e scopriva che la struttura non era a norma? Bisogna prevenire le tragedie, vogliamo sapere dal sindaco se il centro è in regola. Sarebbe bastato rispondere: “sì, il centro vaccinazioni è a norma” ma aver risposto con polemica e non nel merito mi fa pensare che ci sia qualcosa da nascondere.

  14. non erano semplici domenade. erano domande poste in malafede come del resto è solita fare la lega. ben venga il nostro hub a riprova della buona amministrazione saronnese contro una imcompetente regione guidata daileghisti

      • Perché risponderà a tempo debito secondo le regole statutarie, come ha detto fin da subito.

  15. I saronnesi sono felici di vaccinarsi a 3 minuti da casa. Ecco una buona risposta al vostro speculare.

    Voi della Lega intanto
    #parlatecidifilmcommission (lombardia)

  16. QUANTA TRISTEZZA!
    ho seguito la diatriba da osservatore esterno e la mia triste conclusione è che la Politica si è ridotta, almeno in questo caso a schermaglie e ripicche dalle fazioni politiche interessate. Il peggio è che i cittadini, sempre pronti a lamentarsi della politica inconcludente, fomentano, almeno nella maggior parte dei commenti, un rintuzzare il fuoco amico o nemico. La politica è un andare avanti assieme nel perseguire obiettivi di miglioramento collettivo e non prendersi a beccate in cortile

  17. Girando per la rete ho letto dei commenti abbastanza surreali.
    Ho letto che i 15 punti dell’interrogazione sarebbero “propositivi”. Ho letto anche che ​il sindaco dovrebbe vergognarsi per aver reso pubbliche queste richieste.
    A me pare che ogni riga di questo documento sia tesa a voler cogliere in fallo l’amministrazione, altro che proposte, con l’unico scopo di indurre Airoldi in difficoltà e magari addossargli la colpa di un’eventuale temporanea chiusura che sarebbe un disastro per le migliaia di cittadini già prenotati.
    Inutile che Veronesi cerchi di metterci una toppa: queste persone della Lega di Saronno stanno cercando di boicottare in ogni modo l’amministrazione e in questo caso il centro vaccinale.
    Possibile che i loro elettori o la segreteria provinciale non possa intervenire? Sono davvero d’accordo con questo atteggiamento?

  18. Mancano altri punti importanti tipo:
    I medici devono avere zoccoletti verdi.
    Le dottoresse/infermiere non devono avere le unghie dipinte.
    I pazienti devobno presentare il diploma almeno di terza media.
    Per le signore sono vietati tacchi 12.
    ………………………………………………..

    • Le sue non sono domande, ma regole e/o imposizioni.
      Se cerca di fare lo spiritoso, si impegni almeno confezionando delle domande. Sa, quelle che alla fine hanno il punto interrogativo.

  19. Boicottare? E se ci fosse un incendio o un terremoto e dovessero avvenire incidenti? I cittadini vogliono solo sapere se è tutto a norma, se non lo è, è il Sindaco ad aver sbagliato location e ad essere il primo responsabile di una sacrosanta chiusura. Io voglio vaccinarmi in un luogo sicuro. Il centro della Pizzigoni lo è sì o no?!

    • Sta cosa della sicurezza sta generando dei cortocircuiti impressionanti nelle già non proprio brillantissime menti degli elettori del centrodestra. Si sapeva, eh, ma non così…

  20. Non capisco questi commenti… anche io quando ho letto dei pianisti sono rimasto sorpreso, così come ho pensato a quelli in coda fuori se piove o tra un mese farà molto caldo…. è così disdicevole dare delle risposte a delle domande o si incorre nel reato di lesa maestà? O è questa la “trasparenza” tanto ventilata dalla nostra amministrazione?

  21. Se il centro non fosse a norma per l’antincendio sarebbe gravissimo e il sindaco dovrebbe come minimo dimettersi. Dov’è la trasparenza tanto decantata? Il rispetto delle leggi vale solo per i poveri cittadini? No, così non va bene.

  22. Ho letto qualche commento ma mi sono fermata perché fanno veramente schifo polemici e senza senso. D’altronde da dei sinistri a Cefalù minchia può pretendere molto. Sui cartelloni è stato scritto scuola ex pizzigoni?!!!! Si scrive ex scuola pizzigoni!!! Ignoranti!!! Quindi si evidenzia da chi siamo amministrati. Se l’amministrazione precedente avesse fatto la stessa cosa penso che ci sarebbe stato il Commissario a saronno!!! E comunque se è stato aperto questo hub non è certo merito di Airoldi e C. ….ma da regione Lombardia e se non ci sono le norme rispettate e i locali idonei il caro sindaco faccia il piacere di produrre la documentazione necessaria mantenendo anche alla sua promessa elettorale di trasparenza. L’opposizione ha il diritto ed il dovere di chiedere e controllare e rispondere a chi chiede .Tra 5 anni vedremo come saronno sarà conciata.. Già di vedono le prime storture….

    • Fantastico: il merito del centro è della regione ma se non è a norma la colpa è solo del Sindaco…

    • Il suo commento è il peggiore di tutti e visto il momento che stiamo vivendo, mi domando o chiedo, ma fin dove arriva l’odio e il rancore per il “nemico”. Si possono avere punti di vista diversi, ma ora c’è una battaglia comune.

  23. Vedrete come si morirà di caldo nei mesi estivi maggio giugno luglio agosto settembre. Alla Rodari quando si giocava a pallavolo si moriva di caldo. Visto che la Ex pizzigoni è di uguale struttura il problema sarà analogo.

    • Mi scusi, ma pretendeva l’aria condizionata? Se era una struttura già dotata OK, ma ovvio che non si poteva montare appositamente.
      Molti centri vaccinali sono stati fatti in tendoni montati per l’occasione, siamo in emergenza, qui abbiamo la fortuna di avere una struttura con annesso parcheggio, ben organizzata. Si cercherà di resistere e di vaccinare il più possibile.

  24. Ormai i commenti li scrivono solo i sostenitori di partito….buttatela in un sorriso se no vi prende il fegato amaro

  25. Caro signor sindaco Airoldi lei non è adatto a fare il sindaco.
    Devi dare risposte alle domande

  26. Io sono esterrefatto da questi commenti, guardate che in democrazia funziona così, l’opposizione chiede e la maggioranza DEVE rispondere, se sa rispondere. Invece di fare queste piazzate il sindaco faccia la cortesia di dare risposte perchè ora come ora è indifendibile

Comments are closed.