SARONNO – “In Consiglio Comunale Pierangela Vanzulli ex assessore al bilancio e consigliere comunale della Lega Lombarda è stata zittita mentre faceva domande pertinenti sul bilancio e le hanno tolto la parola”.

E’ quanto accaduto ieri sera in consiglio comunale su cui pone l’accento la Lega di Saronno.

“Uno spiacevole battibecco con il presidente del consiglio Pierluigi Gilli e con il capogruppo del Pg Licata – precisa la leghista Pierangela Vanzulli – il senso dei regolamenti non è stato rispettato? Credo che la cosa importante in consiglio sia capire e far capire cosa succede in Amministrazione e cosa la maggioranza decide. I tempi, le modalità sono altrettanto importanti, ma non debbono essere usati come metodo di censura per non permettere gli approfondimenti. La nostra Amministrazione veniva tacciata di essere “fascista” nella accezione dispregiativa del termine, volendo così sottintendere che si decideva, si imponeva la decisione ed in consiglio non si lasciava spazio alle minoranze. Accuse infondate dato che hanno sempre parlato tutti.

Riprende la nota della Lega raccontando l’accaduto: “Episodio indegno per il Consiglio Comunale dove chi fa domande viene attaccato da chi -quando sedeva in opposizione- schiumava di rabbia al solo richiamo del regolamento. Quando Pierangela Vanzulli svolgeva il ruolo di assessore al bilancio non è mai successo che non si potessero porre domande e le risposte sono sempre arrivate in modo puntuale. La consigliera Pierangela Vanzulli ha poi espresso la propria disapprovazione attraverso due messaggi inviati nella chat dei consiglieri scrivendo: “Viva la democrazia” e “Presidente Gilli, non per essere tignosa, ma mio compito come consigliere è quello di chiedere. Io non devo sapere, devo domandare. Le risposte interessano i cittadini quindi (le domande) vanno fatte in consiglio”. Il presidente del consiglio Pierluigi Gilli, avvertito dalla segretario comunale (che pensava fossero richieste di intervento) ha detto con tono scocciato “Non rispondo”.

E ancora: “In consiglio comunale – continua il capogruppo leghista Raffaele Fagioli – i tanto solerti democratici di sinistra e il presidente Pierluigi Gilli hanno tolto la parola ai consiglieri della Lega perchè stavano facendo domande scomode sul raddoppio dello staff del sindaco Airoldi e sull’assunzione di due addetti stampa. Chiedere spiegazioni è dovere dei consiglieri comunali. E’ già la seconda volta in pochi giorni che veniamo accusati di porre domande sbagliate. Le domande non sono mai sbagliate. Le risposte non arrivano perché non si vogliono informare i cittadini. La parola informazione è stata scambiata per propaganda di sinistra e non vengono tollerate voci diverse dalla loro narrazione falsa.

Non pensino di continuare a propinare ai cittadini la loro narrazione falsa usando il settimanale Saronno Sette e il sito internet del Comune come fossero organo stampa dei partiti di sinistra, ma pagati coi soldi di tutti i cittadini.

Addirittura non ci concedono parola in consiglio comunale in chiaro spregio del diritto di parola dei consiglieri comunali. Il capogruppo Raffaele Fagioli lamenta poi come siano rimaste lettera morta le parole di Pierluigi Gilli all’atto del proprio insediamento quale presidente del consiglio comunale: “Non mi limiterò pertanto a troncare, sopire, come sussurra il Conte Zio nei Promessi Sposi. Non mi basterà raggiungere l’obiettivo di sedute consiliari ordinate, tranquille e magari anche noiose. Mi adopererò per suscitare un concorso di opinioni che sia produttivo e utile per la nostra città con il rispetto dei ruoli di maggioranza e di opposizione assegnati dai cittadini e dalle linee direttive dettate dal Sindaco”.

“I cittadini peseranno gli atti e non le parole” conclude il capogruppo leghista Raffaele Fagioli.

39 Commenti

  1. per inque anni hanno fatto scempio della democraticità e adesso si ergono a paladini. che miseria

  2. Quanto è amaro assaggiare, oggi, il regolamento che LORO hanno fatto. I piagnistei di mister “buttate fuori tre persone a caso”, poi, fanno veramente ridere.

    Ma il capolavoro è “fascista nel senso dispregiativo del termine”.
    Evidentemete, per loro, ce n’è uno positivo. Ma si sapeva…

    • Ma certo! Non vede quanto si trova bene Gilli con gli amici di sinistra e con i suoi modi da capo popolo che decide per gli altri mi ricorda alcuni personaggi da URSS! Avanti Oh Popolo!

  3. Ho assistito all’episodio in diretta e posso dire che la pazienza di Mazzoldi in primis e poi di Gilli è stata davvero tanta…Vanzulli e Fagioli sanno benissimo che le modalità ed i contenuti degli interventi di Vanzulli non erano corretti ed ora, come purtroppo spesso accade, lanciano accuse pretestuose ed infondate danno ennesima prova del loro pessimo modo di fare opposizione.

  4. Che bello la Lega che si lamenta perche’ e’ in uso il regolamento da loro stesso voluto, nella precedente amministrazione.

  5. Hanno messo in avanti il pacato e dialogante Airoldi/Biden, ma dietro lavora la vera anima kattokomunista.

    • usa meno K e piu’ il cervello!
      Ti do una notizia la lega si lamenta perchè si usa il regolamento da loro voluto!

    • I comunisti sono scomparsi, purtroppo stessa cosa non si può dire per i fascisti e gli stolti

  6. Non entro nel merito … ma ricordiamoci quando un ministro dell’Interno usava il suo potete per incaricava la polizia di rimuovere gli striscioni con la scritta “Restiamo umani” !!

    Un’altra cosa … Esiste una versione non dispregiativa di “fascista” ? Io non credo … il solo pensarlo qualifica chi lo sostiene.

  7. Ma figuriamoci zittire la lega? Fanno un autogol ogni 36 ore circa, zittirli perché? Più straparlano più voti perdono, se proprio dovete fare la politica del doppio forno o doppio binario andate a rileggervi Togliatti, l’unico partito leninista rimasto in Italia siete voi

      • Non credo tu conosca la storia del PCI sopratutto se la paragoni a questi ravanelli ( Rossi fuori bianchi dentro) del pd magari invece del grande fratello guardati Rai storia

  8. “Fascista nella accezione dispregiativa”. Quindi secondo la Lega c’è anche una accezione positiva ? Ora capiamo tante cose.

  9. Ho seguito la diretta del consiglio comunale . Quanto scritto dalla sig.ra Vanzulli non è obiettivo. Suggerisco di andare a riascoltare la registrazione e toccare con mano come sono andate le cose. Ecco il link https//:saronno.civicam.it/

    • Parli di Salvini che faceva rimuovere gli striscioni poco graditi quando arrivava in una citta’?

  10. La consigliera è stata zittita come un’alunna monella di una qualsiasi scuola media

  11. Fagioli quello che ha espulso 3 saronnesi a caso dal consiglio comunale aperto al pubblico?

  12. “Episodio indegno per il Consiglio Comunale …….
    16 marzo 2019 tre cittadini espulsi….

  13. Quindi secondo questi soggetti esisterebbe un’accezione positiva di fascista …. Oooooccheiii

  14. Ho assistito alla seduta in diretta, ne consiglierei la visione:

    https//:saronno.civicam.it/

    Vi potrete così rendere conto da soli dell’ennesima fantasiosa ricostruzione dei fatti da parte della lega saronnese

  15. La realtà dei fatti è pubblica ed è diversa da quella che racconta la lega. Chissà come mai non c’è da stupirsi, per loro l’onestà e la vergogna sono optional, da sbandierare a sproposito solo quando fa comodo

  16. la consigliera continui a fare il suo lavoro, se vuole fare le pulci ai conti del comune deve farlo

  17. Siccome la Sinistra vi ha petrttinati come si deve alle elezioni adesso fate i capricci parlando di Democrazia, voi che lisciate il pelo a un dittatore come PUTIN!

  18. Lega, una volta eravate il regno dei popoli del Nord. Ora avete un sacco di gente del Sud ITALIA dentro!

  19. Io come cittadino mi sento preso in giro da questa dichiarazione congiunta di Fagioli e Vanzulli, la quale è stata giustamente interrotta dal presidente Gilli quando, non soddisfatta di conoscere l’ ammontare annuo della retribuzione percepita dai due mebri dello staff, ha chiesto quanto esattamente perpecepiscano al mese. Ora, scusatemi, ma quale utilità potrà mai avere per i cittadini saronnesi, nell’ interesse dei quali la Lega asserisce di aver interrigato l’ assessore, conoscere la busta paga mensile dei due addetti alla comunicazione se già conoscono quanto guadagnano all’ anno?
    Tra l’altro se la Vanzulli proprio è curiosa, basta che divida la cifra annuale per tredici e avrà la risposta.
    Mi pare evidente il carattere pretestuoso e ingiustificatamente ostruzionistico della domanda
    Questo comunicato è da scherzi a parte

Comments are closed.