SARONNO – Procede a pieno ritmo il cantiere “salva bagolari” in via Roma. Si tratta della prima opera progettata e avviata dall’Amministrazione del sindaco Augusto Airoldi che è stata a lungo al centro del dibattitto cittadino.

Il progetto prevede il rifacimento dei marciapiedi su entrambi i lati del tratto d’arteria dall’intersezione con via Guaragna a quella con Manzoni creando parcheggi a tasca per creare aiuole più grandi per dar spazio alle radici dei bagolari. Ovviamente confermata accanto alla carreggiata la pista ciclabile.

I lavori sono partiti lo scorso 29 marzo sul lato sud del primo tratto interessato dall’intervento. E’ stata interrotta, con appositi cartelli, la pista ciclabile e sono stati posizionate le grate da cantiere per chiudere l’area dei bagolari.

Negli ultimi giorni sono state posizionate le lastre di corten scelta studiata come tutte quelle che riguardano il progetto, a partire dalle tecniche di intervento, per tutelare le radici dei bagolari durante i lavori e anche nel futuro. Tutti i materiali usati, ad esempio, sono drenanti in modo da garantire una miglior gestione dell’acqua (in pieno stile rigenerazione urbana come ha più volte spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Novella Ciceroni).

Il prossimo step? Il posizionamento degli autobloccanti che costituiranno i marciapiedi.

QUI IN SINTESI QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SUL PROGETTO
QUI LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
QUI I COMMENTI DELLA PRIMA SETTIMANA

3 Commenti

  1. La scelta di mettere gli autobloccanti vicino ad alberi così grossi e con grosse radici pare una scelta poco appropriata ; le radici dei bagolari hanno spostato i grossi cordoli dei marciapiedi precedenti, hanno rotto il manto di asfalto , probabilmente smuoveranno anche gli autobloccanti

  2. Dopo più di un mese sono intervenuti solo su un quarto del progetto. Devono finire in tre mesi entro il 30 giugno, non mi sembra che si stia procedendo a pieno ritmo.
    Perché stanno andando così a rilento?

Comments are closed.