SARONNO – Fervono i preparativi per il primo fine settimana del Fotofestival saronnese. Il Gruppo fotoamatori di Saronno aprirà questa sedicesima edizione sabato 18 con l’inaugurazione in Sala Nevera, in viale Santuario, alle 15.30. Le due mostre sono “Tracce su un sentiero lucente” e “Genius loci: uno sguardo nell’invisibile”. La prima sarà esposta in Sala Nevera e visitabile sabato 18 dalle 17 alle 19, domenica 19 10-12.30 e 15-19, venerdi 24 16-19, sabato 25 10-12.30 e 15-19 come domenica 26.

“Genius loci” sarà invece una mostra en plein air sempre aperta, con esposizione delle fotografie lungo la recinzione esterna del giardino di Villa Gianetti.

Eventi in programma.

Appuntamento – Incontro con gli autori della collettiva “Tracce su un sentiero lucente”, domenica 19 settembre alle ore 16.00, presso Casa Morandi – Sala Nevera, viale Santuario 2.

Conferenza – “Dietro agli occhi. Dove sono custodite le immagini? Un viaggio alla ricerca delle fotografie archiviate nella memoria”. A cura di Stefano Natrella, docente esterno presso l’Accademia di Brera di Milano, sabato 25 settembre alle 17, alla Fondazione Casa di Marta, via Petrarca 1 angolo via Piave.

La conferenza si focalizzerà sulle meravigliose capacità della mente di organizzare le percezioni fisiche e le informazioni visive. Durante l’intervento verranno proiettate alcune immagini del fotografo sloveno Evgen Bavcar.

Lettura portfolio – A cura di Raoul Iacometti, fotografo professionista e Paola Riccardi, curatrice e docente, domenica 26 settembre dalle 14 alle 19 a Casa di Marta, via Petrarca.

La lettura è aperta a tutti i fotografi. Per modalità di partecipazione e iscrizioni vedere il Regolamento che verrà pubblicato a breve.

Mostre ed eventi sono ad ingresso libero ed aperti al pubblico, fino ad esaurimento posti, nel rispetto dei limiti imposti dalle normative e ordinanze governative per il contenimento del covid-19. Per accedere alle mostre e partecipare agli eventi, bisognerà presentare il green pass digitale o cartaceo che verrà controllato all’ingresso a cura degli organizzatori, attraverso l’app Verifica C19, che verifica l’autenticità e la validità delle certificazioni verdi.

(foto archivio: precedente edizione del fotofestival)

15092021