SARONNO – “Il sindaco Augusto Airoldi è incapace di affrontare il problema della sicurezza nella nostra città. Si legge sui giornali di “bande di ragazzotti stupidi e senza regole, di numerose aggressioni, di vandalismi ogni giorno da parte di immigrati irregolari, di furti e molto altro ancora. C’è necessità di ripristinare la legalità”. Lo dice il saronnese Paolo Bocedi, presidente nazionale dell’associazione Sos Italia libera contro racket, usura e criminalità, ed a Saronno membro della commissione sicurezza cittadina. Il cui riferimento va ai recenti episodi di micro-criminalità e delinquenza che si sono verificati in città, sia in centro che in zona periferica, come l’imbrattamento della stazione ferroviaria di “Saronno sud” avvenuto lo scorso fine settimana.

“Ho chiesto un incontro al sindaco. Il risultato? Zzzz, zzz, zzzzz” ironizza Bocedi.

(foto: controlli delle forze dell’ordine in città, un pattugliamento della polizia locale in una via del centro storico cittadino, con una unità cinofila anti-droga)

18092021

22 Commenti

  1. Lei fa ridere, forze in campo anche superiori alla precedente Amministrazione.
    Poi se pensa a una citta’ dove non c’e’ mai uno scippo, allora sta pensando alla citta della Barbie, o fa finta di non sapere che avvenivano anche prima e che il tutto dipende principalmente dalle FdO?

  2. Ma parla come presidente o come cittadino che stava pensando di accettare la candidatura in fdi che era parte di quella amministrazione della giunta Fagioli dove questoi fatti erano all’ordine del giorno e lui non commentava perché magari distratto?

  3. Ha ragione! Airoldi sta facendo uguale a Fagioli: compra mezzi, dice che parla col prefetto. Tutto qui. I risultati si vedono.

  4. La capacità dei sindaci di arginare la microcriminalità è minima dal punto repressivo. Le amministrazioni hanno altre capacità (più sociali) che dispiegano i loro effetti solo nel medio periodo… non sappiamo se questa amministrazione ne sarà capace. Di sicuro quella precedente non ha fatto nulla, ne in senso (repressivo) ne in altri (socio-educativo)… quindi basta inutili speculazioni!

  5. Saronno, la città dove il sindaco non esiste e quindi dove anche la sicurezza non c’è!

    • infatti talmente inesistente che solo di fondi extra per Saronno ci sono 8 milioni di euro… grazie a questa amministrazione. Buona salamella!

  6. Sembra di vedere la situazione della giunta Porro , quando avvenivano episodi di illegalità,microcriminalità , sia la giunta sia i loro sostenitori minimizzavano o non ammettevano nemmeno il problema , le forze politiche che sostengono l’attuale amministrazione sono più o meno le stesse e non sono cambiate gran che .

  7. Strano… pensavamo che i problemi di microcriminalità li avesse tutti brillantemente risolti Fagioli.

  8. Non mancano però i selfie e le ripetitive noiose autocelebrazioni .

  9. Anche a me sembra di essere tornato a Porro: Saronno allo sbando, occupazioni varie, diffusa insicurezza nelle stazioni e furti/scippi vari, amministrazione assente che continua a dire che “il problema non c’è”
    Ormai è chiaro, poi leggo i commenti dei disperati che cercano di difendere Airoldi ma c’è poco da fare, è chiaro a tutti che abbiamo fatto un passo indietro

  10. I problemi sono sempre gli stessi dalla giunta Porro, Fagioli e di quella odierna, il problema più grosso sono le nostre leggi che permettono a chi spaccia la denuncia a piede libero, a chi scippa danno la medaglia e a chi fa rapine il Nobel per l’astuzia. Ci vogliono leggi più severe per questi delinquenti che sono più tutelati del povero operaio o artigiano o commerciante che appena sbaglia una virgola scatta subito il VERBALE PERCHE’ MANCA L’AMMINISTRATORE IN SEDE VERBALE PER NON AVERE ESPOSTO L’ORARIO DI APERTURA. Come sempre in questo povero paese dei Balocchi dove ai delinquenti tutto è permesso le varie amministrazioni si sono sempre proposte FORTI CON I DEBOLI E DEBOLI CON IFORTI.

    • quantyo sei patetico. l ordine pubblico non è in carico al sindaco ma al prefetto. informati

  11. Città allo sbando, una rapina al giorno, spaccio alla luce del sole, zona stazione fuori controllo, sicurezza stradale inesistente. A tutti quelli che continuano a difendere il Re del Silenzio Airoldi, consiglio di attendere i primi dati sulla sicurezza per confrontarli con la precedente amministrazione. Allora sì che ci sarà da piangere e ci si accorgerà di quanto si stava meglio quando ci raccontavate che si stava peggio.
    Saluti.

Comments are closed.