SARONNO Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota di Obiettivo Saronno in merito al sostituto dell’assessore al Bilancio Giulia Mazzoldi che ha protocollato le dimissioni lunedì.

A seguito delle recenti dimissioni ufficiali dell’Assessore con deleghe al Bilancio, partecipate, patrimonio, Commercio e attività produttive, Obiettivo Saronno invita il Sindaco Augusto Airoldi – nel pieno dei suoi diritti – a trovare la soluzione adeguata per il bene dei cittadini saronnesi e della città.

Diverse sono le opzioni possibili: una nuova assegnazione delle deleghe ai sette assessori – quello che in gergo è detto rimpasto di giunta – oppure trovare una persona a cui affidare tutte le deleghe, lasciate dall’Assessore dimissionario, che abbia le caratteristiche più volte ricordate dal Sindaco un anno fa – in particolare competenza nel ruolo, disponibilità di tempo e capacità di lavorare in squadra – oppure un rimpasto parziale delle deleghe tra Assessori e Sindaco. Ciò che riteniamo imprescindibile è che le deleghe al Commercio e attività produttive vengano affidate ad una persona competente in materia, attenta e sensibile al mondo del commercio e delle attività produttive, creativa e proattiva nella proposta di progetti e azioni di cui non si può più fare a meno.

Tutti noi, e in particolare il mondo del commercio e del lavoro, stiamo cercando di superare un periodo di grande crisi causato dall’emergenza pandemica. Per questo è un dovere dell’Amministrazione, in particolare di chi avrà queste deleghe assessorili, supportare con grande spinta e spirito collaborativo le attività commerciali e produttive insediate sul territorio.

Nel caso di impossibilità per il sindaco di trovare una figura che abbia sia competenze di bilancio che competenze sul commercio, la richiesta di Obiettivo Saronno è quella di separare queste deleghe per affidarle a persone competenti. Una cosa è certa: buchi nell’acqua non sono consentiti. Auguriamo al Sindaco di vivere le prossime ore con la professionalità, la serietà e la consapevolezza necessarie quando si devono prendere decisioni fondamentali per il bene della città e dei suoi cittadini”.

QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VICENDA

23092021

23 Commenti

  1. Se la persona che è stata scelta per le sue competenze si dimette, potrebbe essere che la situazione è critica e ci sia qualcosa che vada oltre le competenze in materia.

    Forse per ricoprire incarichi di questo tipo OGGI ci vuole anche esperienza politica oltre che competenze in materia.

    E forse è proprio questo il limite da superare, sarebbe meglio avere una persona con più competenze in materia che in politica.

    Ma per superare questo limite ci vorrebbe solidarietà politica.

    Voi sareste disposti a proteggere il nuovo assessore in modo da farlo lavorare bene?

    • Ribadiamo qui sotto quanto già scritto ieri in tempi non sospetti a commento dell’articolo a fronte della levata di scudi del PD, per sottolineare ai soliti detrattori che avevamo a buon dire anche sul comportamento di Ob Sar.
      Ai detrattori “leoni da tastiera” che ci hanno criticato e attaccato sui social, nel vano tentativo di difendere la loro bandiera politica, non resta a questo punto che darci ragione, non perché la si da ai matti, ma perché forse di politica ne sanno ben poco e l’unico scopo loro è difendere a prescindere il partito preso con qualunque mezzo anche negando l’evidenza.
      Restiamo In attesa della mossa di tua saronno, per completare il puzzle.

      Anche il saronnese più stupido ha già capito che state litigando per quella poltrona:
      – articolo di fondo de il Saronno sul pragmatismo
      – con Saronno: non c’è spazio e tempo per rimpasti ( altrimenti restiamo fuori)
      – PD: Airoldi ce lha data e quella poltrona è nostra (Il NOSTRO UNICO IMPEGNO è fare in fretta prima che vada a qualcun altro)
      – Tua Saronno e Obiettivo Saronno bussano già alla porta per rivendicare la seduta o avere più peso su altre deleghe o magari dividendo le competenze bilancio da un lato e commercio dall’altro.
      Così state amministrando Saronno!
      In sostanza state litigando per la poltrona.
      I cittadini non possono che ringraziarvi

  2. Separare le deleghe così da poter mettere Amadio al commercio e Dho al bilancio! Bravi!

  3. Ecco OS nuovamente all’assalto della diligenza. Interessati alla poltrona del Commercio che si vuole separato non a caso. Amadio brama.

  4. Sara’ il Sindaco a decidere a chi affidare il nuovo incarico lasciato scoperto dalle dimissioni dell’assessore Mazzoldi. ” Imprescindibile” spacchettare gli incarichi? Perchè? Lo ha deciso Obiettivo Saronno? Lo deciderà il Sindaco se lo riterrà necessario. E’ di sua competenza. Il rispetto dei ruoli è “imprescindibile” per il buon funzionamento della Giunta.

  5. A parte che “in gergo” rimpasto è quando cambi assessori e riassegnazione quando riassegni le deleghe, OS, oltre svelare la propria natura un po’ killer un po’ poltronista, a meno di credere presenti nell’attuale giunta persone adatte al commercio (perché OS parla solo di quello) propone di mettere due persone: una al bilancio e una al commercio. Il posto è uno.
    In più, posto il ruolo tecnico del bilancio: dove sarebbero le persone competenti nel commercio a cui dare detta delega?

    OS sta solo gettando la maschera: sono la parte peggiore nell’armata brancairoldi.

  6. Sponsor per l’eventuale delega a Obiettivo Saronno, come sempre non si smentiscono mai è iniziata la corsa alla poltrona chissà quale nome proporranno una profezia forse l’ex presidente del distretto commerciale

  7. “Una cosa è certa: buchi nell’acqua non sono consentiti”

    A proposito di buchi nell’acqua: l’assessore Cicerone di Obbiettivo Saronno vorrebbe spiegarci quando risolverà un po’ dei vari cantieri sparsi per la città, aperti da mesi e sui quali sono stati effettuati pochi giorni di lavoro?
    Aprono molto cantieri per manutenzioni, ma non se ne chiude uno. E nemmeno ci lavorano.
    Sarà un’altra nuova tecnologia di chi ha più volte parlato la Cicerone.

  8. Ma come si può pensare che il sindaco nomini assessore al commercio una persona che non stima?

    • Il sig.Sindaco era contrario anche alla raccolta firme per ospedale di OS eppure le ha ricevute con entusiasmo.

  9. se dopo neanche un anno sono messi in questo modo la cosa certa è che non arrivano a fine mandato, con buona pace degli aficionados
    e’ solo questione di tempo

  10. Ob saronno vada dritta come un buldozzer senza farsi intimorire. L’ampio consenso ricevuto serve a rottamare la vecchia politica Saronnese autoreferenziale fatta di personaggi superati che vogliono difendere a spada tratta i loro privilegi e il loro ormai inesitente prestigio. Largo ai giovani, si cambia

    • Pare di leggere un comunicato dei grillini della seconda ora, quelli che erano in parlamento e al governo per aprire tutto come una scatoletta di tonno.
      Altra analogia: hanno governato sia con la Lega che col PD.

  11. Finalmente qualcuno in questa cittá che ha il coraggio di tenere testa ai soliti personaggi che da troppi anni confondono il servizio alla cittadinanza con l’ego personale. Obiettivo Saronno inizi a piacermi.

  12. Il commercio ed il bilancio sono aspetti fondamentali per una buona Amministrazione e condivido appieno l’attenzione di OS…affidarle a persona competenti è di vitale importanza sia per la gestione delle risorse che per lo stimolo alle numerose attività commerciali saronnesi….che ne hanno davvero necessità. È evidente dalle dichiarazioni che OS non è interessato alla poltrona, ma solo a richiamare pubblicamente chi è deputato a decidere dell’importanza delle materie per Saronno.

  13. OS pensa di dare un contributo al commercio, un settore finora trascurato dopo tanti proclami, dove starebbe il problema nel chiedere la delega?

Comments are closed.