SARONNO – Il crocifisso ligneo, tante amato dai fedeli saronnesi, è tornato al suo posto: preoccupanti crepe avevano creato tanto allarme nei mesi scorsi ed era stato subito inviato in un laboratorio specializzato per il restauro. Oggi alle 12.30 è stato riportato alla chiesa prepositurale di San Pietro e Paolo in piazza Libertà, atteso dal prevosto monsignor Claudio Galimberti, e dai volontari parrocchiali che hanno provveduto a rimetterlo al loro posto, con tutte le attenzioni del caso; e per festeggiare sono state anche fatte suonare le campane. Il crocifisso, che ha oltre cinquecento anno, viene portato annualmente in processione nelle vie cittadine durante la Festa del Trasporto.

Lo scorso 26 gennaio stato temporaneamente trasferito, per un intervento conservativo, al laboratorio della restauratrice Carola Ciprandi di Parabiago.

Tutto era iniziato un anno fa quando i volontari che si occupano della movimentazione del crocifisso si sono accorti di vistose crepe nelle braccia del crocifisso che l’anno precedente non c’erano. E’ stato subito informato il prevosto monsignor Armando Cattaneo che ha immediatamente contattato i “tecnici” che si occupano dei tesori artistici e architettonici delle chiese saronnesi Carlo Mariani e l’esperta in sculture lignee Carola Ciprandi.

(foto: il crocifisso ligneo è tornato al suo posto)

15102021