LIMBIATE – Sono appena trascorse le 10.30 e tutte le ambasciate italiane del mondo hanno appena osservato un minuto di silenzio in ricordo di Luca Attanasio e del carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci, che morirono nell’agguato in Congo insieme all’autista Mustapha Milambo il 22 febbraio 2021, esattamente un anno fa.Il Comune di Limbiate, da parte sua, ha voluto rendere omaggio all’ambasciatore limbiatese in una serata di presentazione del libro dal titolo “Luca Attanasio, storia di un ambasciatore di pace”, scritto da Fabio Marchese Ragona.L’evento si è tenuto presso il teatro comunale di via Valsugana e ha visto la partecipazione attiva di molti ospiti, che sono saliti sul palco per raccontare chi era Luca, l’amico, il diplomatico, il compagno di esperienze uniche, il tutto accompagnato da immagini toccanti.Proprio di oggi la notizia della chiusura delle indagini sulla morte di Luca, del carabiniere Iacovacci e dell’autista da parte della Procura di Roma, che ha indagato due funzionari del Programma alimentare dell’Onu per non aver rispettato i protocolli di sicurezza richiesti in fase di preparazione della missione organizzata per l’ambasciatore in quei giorni. Dalle ricostruzioni è emerso che i banditi che hanno assalito il convoglio su cui viaggiava il diplomatico italiano lo hanno fatto al fine di effettuare un rapimento a scopo di riscatto: volevano 50mila dollari.

22022022