SARONNO – Il tema, come ha rimarcato anche il sindaco Augusto Airoldi, è decisamente da addetti ai lavori ma la suspance e i colpi di scena sono tali da far appassionati anche i neofiti.

Le commissioni continuano ad essere un nodo da sciogliere per l’Amministrazione comunale e da inizio aprile circolano voci di alcuni sviluppi segreti o quanto meno non ancora resi pubblici che ingarbugliano le cose, anche nello scenario politico, invece di risolverle.

Al momento, lo ripetiamo, sono solo voci perchè nulla è stato comunicato dall’Amministrazione o dalle compagini che compongono la maggioranza.

IL RIASSUNTO DELLE PUNTATE PRECEDENTI

La bagarre delle commissioni inizia con le dimissioni dal ruolo di presidenti delle commissioni dei delegati di Obiettivo Saronno (Luca Amadio, Lorenzo Puzziferri e Cristiana Dho) in seguito all’uscita della lista civica dalla coalizione che sostiene il sindaco Augusto Airoldi per effetto dell’allontanamento dalla Giunta di Novella Ciceroni. In sostanza la commissione Commercio, Sport e Istruzione sono rimaste senza presidente e almeno ufficialmente sono ancora in quest’impasse.

Nel regolamento, approvato a inizio mandato dalla maggioranza Airoldi, non è prevista né la casistica delle dimissioni e neanche la rielezione di un presidente. Il risultato è che il centrodestra unito Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia ha condiviso una nota per chiedere all’Amministrazione di non forzare il regolamento e “utilizzare questi spazi di confronto e di lavoro e rilanciare temi “su cui l’amministrazione non ha brillato” e in cui “commissioni e vicepresidenti potrebbero diventare uno stimolo”.

Di diversa opinione la maggioranza che, parere del segretario comunale alla mano, ha chiesto di convocare le commissioni con all’ordine del giorno l’elezione di un presidente evidentemente di maggioranza. Forza Italia, con il vicepresidente della commissione Commercio, ha accettato di inserire all’ordine del giorno mentre sia FdI, che con Marina Ceriani presiede la commissione Sport, sia la Lega che con Riccardo Guzzetti presiede quella Istruzione, restano fedeli alla prima interpretazione. Vengono convocate in modalità a distanza le commissioni Sport e Istruzione. La maggioranza e l’assessore disertano le commissioni ribelli che, senza il numero legale, vanno a vuoto.

IL GIALLO DELLA CONVOCAZIONE E DEL NUOVO PRESIDENTE

E la commissione commercio? Al momento nulla si sa. O meglio dai ben informati del centrosinistra trapela di una seduta avvenuta con la sola presenza dei consiglieri di maggioranza che avrebbe nominato il nuovo presidente. Il condizionale è però d’obbligo perchè della seduta non c’è traccia ne su Civicam e non ne è stata data comunicazione. Al momento dunque resta solo una voce anche alla luce di un’assenza di convocazioni ai delegati dell’opposizione e informazioni ufficiali ai capigruppo e alla città.

Eppure la voce continua a girare soprattutto per la preoccupazione diffusa nella maggioranza che la segretezza possa diventare un boomerang per il mancato coinvolgimento della commissione consiliare nell’organizzazione degli eventi estivi e di questo periodo di ripartenza. Con questioni cruciali come quella dei dehors. Del resto il Commercio è il tema su cui non solo si è consumata la rottura con Obiettivo Saronno ma su cui la maggioranza è andata sotto in consiglio comunale sulla mozione del centrodestra.

19042022


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

6 Commenti

  1. Tutto segreto alla faccia della trasparenza e della partecipazione tanto sbandierata!
    Quindi?
    Nel dubbio e nell’incertezza del “.. non si sa” forse è meglio non dire, non far sapere, non divulgare.
    Tratto dal libro: “piccoli carbonari crescono”
    In sostanza?
    L’eloquente silenzio di un sempre più confuso e inesistente sindaco Airoldi la dice tutta sulla vicenda delle commissioni.
    Per il gruppo
    AIROLDI!!! …il sindaco che non esiste!!!

  2. Ma Il Saronno diventa sempre più il quotidiano dei pettegolezzi e dei “si dice”.
    Sig.ra Giudici, direttrice di questo giornale online, a quando il salto verso un’informazione che cita le fonti, intervista i protagonisti delle vicende, e non si limita solamente a riportare comunicati o testi che prende da altri ( siti, altri quotidiani online o pagine Facebook)!!!!!

  3. Un giornalismo che distorce i fatti mettendo in cattiva luce accadimenti realmente annunciati nel rispetto delle norme, questa si chiama informazione?

Comments are closed.