SARONNO – Un maxi assegno per arredare un’aula della scuola materna di Finale Emilia: è la preziosa donazione consegnata dai ragazzi degli oratori saronnesi. Se alcuni stati europei pensano di non versare gli aiuti promessi la solidarietà dei giovani di Saronno non conosce soste.

Sabato 3 novembre ad esempio una delegazione si è recata a Finale Emilia sia per portare una prima tranche dei fondi raccolti con la vendita del parmigiano, sia per “sbirciare” l’avanzata dei lavori. L’ammontare della donazione per la ricostruzione della scuola del paese distrutto dal terremoto è stato di 7.500 euro consegnati direttamente nelle mani di don Roberto Montecchi, viceparroco e direttore della scuola dell’infanzia ‘Sacro Cuore’. I fondi ‘saronnesi’ saranno spesi per l’acquisto dell’arredamento di un’aula che verrà intitolata proprio ai’Ragazzi degli Oratori di Saronno’. “Abbiamo potuto costatare – spiega Francesco Banfi uno degli organizzatori dell’iniziativa di solidarietà – che lo stato dei lavori è avanzato: sono pronte le pareti, il fondo dei pavimenti e persino l’alloggiamento dell’impianto elettrico. C’è ancora molto da fare anche per difficoltà sopraggiunte, dalla pioggia ai controlli straordinari, ma tutto dovrebbe essere pronto per l’inaugurazione a cui parteciperanno anche i ragazzi saronnesi”.

E’ stata, dunque, una trasferta ricca di emozioni: per la gioia di consegnare il maxi assegno ma anche per i tanti abbracci, ringraziamenti e strette di mano ricevute dai saronnesi che hanno cancellato tutte le difficoltà e la fatica di questi mesi. Fatica che è ben lungi dal finire visto che la trasferta è stata anche l’occasione per una sosta a San Giovanni in Persiceto per recuperare i salami ‘San Giovanni’ che saranno distribuiti sabato 10 novembre all’oratorio di via Legnani dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.