SARONNO – Per ridurre i disagi della neve anche i politici saronnesi si rimboccano le maniche e presa la pala puliscono strade e marciapiedi. Tutto è partito da un’idea di Luciano Silighini, produttore televisivo saronnese che qualche settimana fa aveva spedito da Saronno le 10 mila firme per candidarsi alle primarie e che è pronto a far nascere il Ppe da Saronno con Lara Comi.
Ecco la nota diffusa dal gruppo Lombardia dei Promotori della Libertà

Questa mattina una dozzina di militanti del PDL raggruppati nel gruppo Lombardia dei Promotori della libertà guidati da Luciano Silighini Garagnani, armati di pale e sacchi di sale hanno ripulito alcune vie di Saronno invase dalla neve. “Il Sindaco Porro ha trascurato strade come via Ferrari, via Luini ma soprattutto la zona intorno a via Venezia che per tutta la mattina era impraticabile- sottolinea Luciano Silighini Garagnani-gli abitanti dei quartieri erano semi bloccati. Abbiamo radunato un gruppo di volenterosi e abbiamo liberato queste zone. Dopo una telefonata in Comune è arrivato lo spazzaneve in via Venezia, ma ormai avevamo già fatto noi”.

Con la bandiera biancazzurra e la scritta “Berlusconi Presidente”, Luciano Silighini Garagnani ha guidato l’azione di riordino per ogni lato della città. “La politica è aiutare la gente. Stare chiusi in uffici o teatri a far solo conferenze serve a poco. La prossima settimana,lunedì, saremo in centro per raccogliere aiuti per i bimbi orfani e soprattutto coperte per i senzatetto”.

Il nuovo Pdl saronnese si sta riorganizzando come promesso proprio da Silighini Garagnani. “Lunedì sera ci sarà a Varese un incontro pubblico dove l’amico consigliere regionale Giorgio Puricelli presenterà il lavoro svolto in 30 mesi di Consiglio regionale. Saronno e la zona di Varese devono ripartire con persone volenterose e capaci e sono sicuro che Giorgio sarà un referente importante al Pirellone come lo è Lara Comi a Strasburgo. Se tiriamo su le maniche e lavoriamo sul territorio la nostra voce sarà ascoltata anche a Roma. Dobbiamo solo essere uniti e lavorare per la gente di Saronno che purtroppo in questi anni ha perso la voce perchè non trovava orecchie che li ascoltassero”

3 Commenti

Comments are closed.