michele castelliSARONNO – “Luciano Silighini Garagnani sembra sceso dalle nuvole o abitare in un altro pianeta: di questa mostra su Silvio Berlusconi a Saronno non se ne sente proprio il bisogno”. Parola di Michele Castelli, ex berlusconiano doc e co-fondatore del movimento Onda italiana.

“Come Gruppo Castelli ero stato il primo a sostenere Berlusconi, secondo me vittima di una persecuzione giudiziaria – dice Castelli – ma ormai i tempi sono cambiati, il Pdl è superato e tutti questi sforzi per riportarlo in vita mi sembrano proprio superflui. Anche questa mostra, annunciata per il mese prossimo, si inserisce in questo contesto. Se Silighini Garagnani vuole fare qualcosa per la città, gli ambiti in cui intervenire sono davvero molteplici, della mostra non c’è bisogno”.

“Benchè fuori dal Pdl – prosegue Castelli – io ero un sostenitore della persona-Berlusconi. Nel tempo mi sono accorso che molti di quelli che portavano la bandiera del Pdl avevano tradito lo spirito berlusconiano, ed ho preso le distanze. Anche a livello locale e quel che poi è successo mi ha dato ragione. Certe politiche sterili non hanno fatto il bene della città e del Centrodestra. Allora dico con chiarezza: basta alle iniziative populiste, la vera politica non è questa. Se poi Silighini Garagnani si vuole davvero impegnare per Saronno, qui da noi troverà tutte le porte aperte”.