SARONNO – Sabato 12 gennaio alle 17 nell’aula magna della scuola Aldo Moro di viale Santuario si terrà la presentazione del progetto vincitore del Bando del Volontariato 2012 promosso dal Cesvov della Provincia di Varese (il progetto è realizzato con i fondi del Bando Volontario 2012 in collaborazione con il Cesvov), il triamgolo solidale. Il contatto come cura alla solitudine.

Il progetto, ormai entrato nella sua fase operativa da ottobre 2012, sarà ampiamente illustrato al pubblico e darà il via alla fase centrale del suo programma. 
Promotori del progetto sono le associazioni saronnesi AsVAP4 – Associazione Volontari Aiuto alle persone con disturbi psichici quale ente capofila del progetto; E.N.P.A. Onlus – Ente Nazionale Protezione Animali, AUSER e C.A.D.S. –  Coordinamento Associazioni Distretto di Saronno, con la collaborazione dell’Associazione culturale giovanile Il Tassello, Gruppo Unicef Saronno, Assessorato Servizi alla Persona, famiglia e solidarietà sociale del Comune di Saronno e U.O.P – Unità operativa di Psichiatria, Azienda Ospedaliera – Ospedale di Circolo di Busto Arsizio Saronno.

Il progetto in sintesi
Il progetto mira a unire in un rapporto di mutuo aiuto tre categorie sociali ‘fragili’ creando le condizioni per una comunicazione e una relazione positiva che migliori il benessere psicologico di tutti i soggetti coinvolti. Protagonisti del triangolo solidale sono giovani con lieve disagio psichico o in cerca di una collocazione lavorativa appagante e socialmente utile, anziani soli o in difficoltà e gli amici animali. Si tratta di un servizio (previo percorso formativo di animal sitter di cui si daranno dettagli in questo comunicato) pensato per aiutare l’anziano a gestire il proprio compagno a quattrozampe, quando subentrano difficoltà dovute all’età. Spesso, infatti, l’animale è prima di tutto un compagno mite e devoto contro la solitudine che colpisce molti anziani, ed è contemporaneamente un ‘facilitatore’ per quei giovani che hanno difficoltà di inserimento e di accettazione da parte della compagine sociale”.
Si tratta di creare forme di aiuto e di scambio tra soggetti apparentemente distanti tra loro e incentivarne il legame di solidarietà, nel quale anche l’animale è soggetto affettivo per l’anziano solo e per il giovane che se ne prenderà cura.

qualche dato
Il contesto territoriale di intervento è costituito dall’ambito sociale del Comune di Saronno. La popolazione residente complessiva al 31/12/2011 è di 39.379 abitanti, dei quali 9101 anziani (oltre 65 anni, quasi un quarto della popolazione). Di questi oltre 2500 vivono soli (o hanno parenti lontani o sono assistiti da badanti), e si stima che almeno un 5% abbia o abbia avuto un animale domestico con conseguente difficoltà di gestione.

I dettagli del progetto
Cuore del progetto è il percorso di formazione di Animal Sitter che vede coinvolti il Medico Veterinario Paolo Pignattelli , l’istruttore cinofilo Moreno Sartori ed Evi Mibelli Presidente della Sez. ENPA Onlus di Saronno.

Il corso è strutturato in 12 incontri teorico/pratico per un totale di 72 ore di lezioni, che si terrà presso la Focris di Saronno nei quali saranno affrontati i diversi aspetti legati all’approccio amichevole e alla gestione degli animali domestici e al miglior modo di mettersi in relazione con i loro anziani proprietari.

Un corso che vede coinvolti 10 studenti selezionati, tuttavia aperto anche a uditori esterni e a volontari di altre associazioni che vogliano scoprire l’affascinante mondo degli animali e l’incredibile ricchezza della comunicazione che è possibile intrattenere con loro e con i loro proprietari.
Risultati attesi
Trasformare il corso e l’acquisizione di competenze in un possibile sbocco lavorativo per i giovani, creando contemporaneamente relazione e scambio con l’anziano. Il tutto assicurando all’animale l’accudimento adeguato. Si punta, infine, a raggiungere un aumento della coesione sociale e la creazione di una rete di associazioni sensibili al tema affrontato dal progetto.

Iniziative supporto progetto
Attorno al corso sono state previste azioni di rafforzamento dei contenuti ‘culturali’ che muovono il triangolo solidale
IL QUESTIONARIO – In prima battuta è in corso una importante raccolta di dati – tramite un questionario specifico – che intende verificare quali servizi o supporti la popolazione anziana del saronnese vorrebbe veder esauditi. Servizi che, ovviamente, non riguardano solo gli animali ma anche l’accompagnamento nelle varie attività quotidiane ordinarie (andare a far la spesa, andare in farmacia, essere accompagnati dal medico…eccetera). Una raccolta statistica che avrà funzione di fotografare lo stato generale della popolazione anziana e verificare dove investire per migliorarne fattivamente la vita.I risultati del questionario saranno resi noti tramite conferenza stampa specifica in concomitanza con una serata CINEFORUM dedicata al potere curativo degli animali (data e titolo del film da comunicare)
IL CONCORSO SCOLASTICO – E’ previsto il coinvolgimento delle scuole saronnesi con un concorso video/fotografico – in imminente partenza – sul tema il triangolo solidale Il concorso vuole promuovere la sensibilizzazione dei giovani sui problemi quotidiani che devono affrontare le persone anziane e in genere le persone con fragilità. Un concorso che rafforzi l’empatia e la solidarietà nel rispetto di tutti gli essere viventi. Animali compresi. Spesso l’occhio dei ragazzi sa cogliere sfumature e dettagli che gli occhi degli adulti non vedono o, volutamente, ignorano. A seguire questa specifica attività sarà l’Associazione giovanile il tassello coordinata con il Gruppo Unicef di Saronno.
EVENTO FINALE – A fine percorso (fine maggio/prima settimana di giugno 2013) – si terrà un grande evento all’aperto, organizzato da Enpa onlus (con il coinvolgimento di tutte le associazioni partner del progetto), in cui scuole di agility e gruppi cinofili delle forze di Polizia, unitamente ai corsisti de il triangolo solidale si esibiranno per il pubblico della città e per coloro che vogliano conoscere i risultati di questo interessante progetto.