dino gallo SARONNO – “Oltre al dolore fisico a farmi soffrire è stata la lunga attesa al pronto soccorso dove non mi è stato neanche dato un antidolorifico” E’ lo sfogo, a poche ore dall’incidente di cui è stato vittima martedì sera, di Dino Gallo attivissimo e conosciutissimo saronnese impegnato come dirigente del Matteotti Calcio e autentico deus ex machina della rinascita del Carnevale.

Cadendo dal ciclomotore Gallo ha riportato la frattura di tre costole: “E’ intervenuta l’ambulanza che mi ha trasferito al pronto soccorso di Saronno dove sono rimasto oltre tre ore senza che nessuno mi fornisse aiuto, nemmeno un antidolorifico per alleviare il dolore”. Evidente l’amarezza nelle parole del saronnese:”Mi rendo conto che in un ospedale ci sono tante persone e tante emergenze ma io, vittima di un incidente portato in pronto soccorso dall’ambulanza con tre costole fratturate, mi sono ritrovato assegnato un codice verde e una decina di persone davanti”.

Solo dopo un paio d’ore, e diverse lamentele, i medici gli hanno somministrato un antidolorifico:”Sono stato portato in camera solo verso le 11,30 al termine di un’odissea che non auguro a nessuno e che spero non campiti mai più nel nostro ospedale”.

“Ovviamente ci spiace per le sofferenze patite dall’utente – spiegano dalla direzione dell’ospedale – ma al momento del suo arrivo c’era un’urgenza in corso a cui il personale ha dovuto far fronte. Durante il triage diamo la precedenza ai pazienti più gravi e con un maggior livello di sofferenza”.

Nonostante la disavventura il saronnese non rinuncia al proprio ruolo di anima del Carnevale:”Mi hanno dato una prognosi di un mese – conclude – ma farò il possibile per essere presente e in forma”.

31012013

2 Commenti

  1. Ne so qualcosa sabato rottura dello scafoide e legamenti del polso: entrata alle 16.50 visitata alle 19.50 dimessa senza sapere nulla anzi con da pagare 25 euro di prestazioni.. Andata in un altro ps diagnosticata rottura e 10 gg d prognosi..

  2. … per non parlare di tutti gli extracomunitari che urlano e si lamentano perchè devono aspettare!!!… ke nazione!!!

Comments are closed.