SARONNO – Anatre nel torrente Lura: si annuncia una primavera alquanto “movimentata“: lungo le sponde del corso d’acqua, anche nel tratto cittadino, ci sono moltissimi nidi, alcuni dei quali pieni di uova. Insomma, in arrivo ci sarebbero molti anatrini, che presto seguiranno le loro madri cimentadosi nei primi tuffi nel Lura.

bicicletta nel Lura (5)

“E’ la vittoria della natura sull’inquinamento” dice Alberto Paleardi, presidente della commissione comunale per la depurazione del torrente, che nel corso dei sopralluoghi degli ultimi giorni ha trovato i nidi. “La presenza delle anatre non è una novità ed in passato già altre volte si sono riprodotte. Ma adesso le uova sono davvero molte, segno che questi volatili si sono adattati a condizioni comunque difficili. Speriamo possano rappresentare un segno, di come vorremmo diventasse il Lura, senza più scarichi abusivi e inquinamento e finalmente pulito”.

alberto paleardi (2)

Noi, conclude Paleardi,”continueremo a batterci per il raggiungimento di questo risultato. Nel tratto saronnese non ci sono più scarichi, abbiamo controllato ed abbiamo stimolato i Comuni vicini ad eseguire analoghe verifiche. Solo con il contributo di tutti il Lura potrà tornare quello di una volta, dove i nostri padri facevano tranquillamente il bagno prima che fosse trasformato in una fogna a cielo aperto”.

260313