facciata telos prima e dopo sgombero copia

SARONNO – Con una lunga nota diffusa in queste ore su internet i ragazzi del centro sociale Telos raccontano lo sgombero, le modalità per cui è avvenuto e soprattutto rimarcano l’intenzione di continuare a resistere e a portare avanti iniziative anche un corteo il 27 settembre.

La nota è divisa in paragrafi e il primo è dedicato al perchè dello sgombero:”Uno spazio occupato e non chiuso su se stesso ma rivolto in fuori, deciso a mettere i bastoni tra le ruote a chi aspira alla città dormitorio, alla città movida etc sia stato sgomberato non è certamente qualcosa di cui scandalizzarsi. Se ci scandalizziamo è per la mole di solidarietà arrivataci in faccia in nemmeno un giorno dallo sgombero.Il motivo dello sgombero è di ordine pubblico: la proprietà non sa che farsene dello stabile, non ha progetti se non fumosi ed ipotetici siti commerciali, strade e idee varie ed eventuali. E anche qui a ben vedere abbiamo poco di cui scandalizzarci. Non perchè, come vorrebbe far credere certa propaganda politica  siamo un pericolo per i saronnesi, ma perchè siamo pericolosi per l’ordine di Lorsignori: per l’ordine di chi in una città possiede numerosi edifici sfitti in attesa della prima possibilità di specularci sopra, per l’ordine di chi vieta di fare qualsiasi cosa per le strade, per l’ordine di chi dietro le proprie scrivanie e dentro la propria giacca crede di poter giocare con le vite e con gli spazi altrui, per l’ordine di chi crede che il mondo intero debba appartenere a qualcuno che poi decida che farsene, per l’ordine dei carabinieri e della polizia”.

La nota prosegue sottolineato come lo sgombero, voluto dalla polizia e dei carabinieri sia stato cavalcato politicamente nelle settimane precedenti il blitz e proprio sulle modalità usate i ragazzi scendono in particolari.

“Gli ultimi sgomberi avvenuti a Saronno hanno segnato un deciso cambio di passo della repressione, che una volta compresa la propria goffaggine e la propria lentezza (vedi gli sgomberi durati ore o giorni degli ultimi anni con resistenze sul tetto) ha cambiato strategia. Lo sgombero non è più un’operazione plateale e di forza, ormai lo sgombero è più un sotterfugio e un inganno. Non sono arrivati con 10 camionette armati di attrezzi, trance, scale etc. Sono arrivati con una o due camionette, una quarantina di Digos e con un escamotage sono riusciti ad entrare al Telos. L’escamotage ci teniamo a raccontarlo per condividere questa esperienza con quante più persone possibili: attorno alle 4.30 alcuni degli abitanti del Telos vedono fuori dalle finestre delle luci strane con un rumore di fuoco d’artificio, qualcuno esce dalla finestra barricata che dava sul terrazzo per vedere cosa stesse succedendo e subito viene braccato da una ventina di digos che aspettavano nascosti nell’ombra, che entrano immediatamente, prendono a calci il cane e bloccano tutti gli abitanti che tuttavia riescono a far partire una chiamata”.

Segue la mobilitazione dei ragazzi all’esterno, il presidio al mattino l’azione di sensibilizzazione al mercato e il corteo serale.

Una giornata lunga e complessa ma che si conclude con una chiara analisi della situazione:”Hanno sgomberato uno stabile che ospitava il Telos, ma il Telos non lo hanno minimamente scalfito. Semplicemente ci si adatta alla nuova situazione. Tutto ciò che avevamo in mente di fare al Telos lo faremo in altri posti di Saronno. Giovedì sera un cineforum in piazza del mercato, venerdì sera una cena in via Don Monza, sabato c’è una taz dal pomeriggio alla sera.

Il Telos erano i rapporti e le situazioni create insieme, non ci siamo mai sentiti i detentori di alcunchè, questo significa che chiunque abbia avuto e abbia a cuore il Telos si senta in qualche modo tirato in causa, che cerchi un modo per portare avanti le sue lotte e la sua presenza in città”

12092014

 

13 Commenti

  1. “Non perchè, come vorrebbe far credere certa propaganda politica siamo un pericolo per i saronnesi, ma perchè siamo pericolosi per l’ordine di Lorsignori”
    Come al solito siete bravissimi a parole, ma a fatti cosa state facendo il contrario.
    Che fastidio state dando a Lorsignori? NULLA.
    Che fastidio state dando ai Saronnesi? MOLTO.
    Continuate a imbrattare, a creare disagi alla popolazione (che per esempio di notte vuol dormire) a minacciarla di creare scompiglio sapete ai poteri forti cosa gliene frega di tutto cio’?
    Leggo su alcuni profili:

    “Lo sgombero nuoce gravemente alla vostra quiete”
    MA DI CHI??? dei cittadini COMUNI
    una certa “Fenice Telosina” scrive “Devono arrivare a sperare in una nuova occupazione per non vederci più in giro per la loro luccicante borghese perbenista città di merda”: ma avete gravi problemi in testa vero? Chi pensate che pagherà la pulizia della vostra luccicante città? I cittadini COMUNI!
    Ma ce ne sono centinaia di altri interventi che denotano la direzione errata in cui state andando.

    E quindi? O andate a infastidire realmente chi comanda oppure è inutile che scrivete certe cose perchè alla fine siete buoni anche voi di prendervela solo con la gente comune, perchè ai poteri alti non volete e non siete in grado di arrivare!!!

  2. POVERINI…..sono davvero sconcertato e mi auguro che le Forze dell’Ordine si preoccupino di fare le loro scuse ai rispettabilissimi abusivi del TELOS per averli svegliati con qualche petardo, alle ore 4:30 del mattino….Io ora voglio fare una riflessione, io posso anche capire e magari condividere un impegno sociale prefuso per la collettività, aprendo ridando vita a edifici abbandonati ma non si possono dire o scrivere certe cose, a tutto ci deve essere un limite. Poi io in questi gironi ho sentito e letto che all’interno del TELOs venivano organizzati concerti e incontri per invogliare i cittadini….ecco io da cittadino non mi sento involgiato a partecipare ad una manifestazione “sociale” se viene poroposta solo musica elettronica, punk etcc, o se gli incontri e i dibattiti sono sempre e solo orientati verso temi quali, Anarchia, occupazione, ingustiazia sociale vista solo da un certo punto di vista……siate onesti con voi stessi i circoli culturali ARCI, dove li davvero organizzano eventi incontri , concerti e dibattiti per tutti sono di apporto sociale, voi vi siete fatti il vostro fortino fancazzismo e stop! O siamo come voi o siamo degli esseri spregevoli violenti e fazioni….

  3. Su una cosa potrei metterci una mano sul fuoco. L’immobiliare proprietaria di quella area non farà assolutamente niente e l’immobile continuerà ad essere dismesso. Saronno è una città che non ha attrattiva e prospettiva e questo è il grosso problema.

  4. Bravi. Dopo questo bel discorso, cari ragazzi se volete una casa compratene o affitatene una. Come fare? Semplice, rimboccarsi le maniche e lavorare come fanno tutti..troppo facile occupare le case di altri, le cose vanno guadagnate con il proprio sudore e il sacrificio…solo cosi potrete dare un senso ai vostri discorsi ideologici. Altrimenti fate solo la figura dei fannulloni viziati che vogliono vivere a scrocco senza rispettare il resto della cittadinanza Saronnese

  5. c’è poco da commentare, di cosa parliamo? di gente che della proprietà altrui fatta con il sudore della fronte, non ha rispetto? certo loro il sudore della fronte non sanno cosa sia. Vogliono tutto, gratis e subito e se qualcuno gli dice che sono fuori dalla legge che sono eversivi, si incazzano. Ha sbagliato la polizia, doveva entrare e manganellare quei 4 pezzenti che si sono approfittati di un’amministrazione buonista. Speriamo che a maggio 2015 con le elezioni comunali cambi il governo di questa città, allora altro che Telos, altro che illegali si illegali. Mi chiamerete fascista? Certo per voi chi rispetta le regole, paga le tasse, paga le tasse anche sulla casa, bollette, tasse rifiuti e quant’altro è fascista……complimenti clan clap

    • Manganellare 4 pezzenti? Scusa ma questi ragazzi ti hanno privato personalmente di qualcosa? Adesso che il telos è stato sgomberato ti si è automaticamente abbassata la rata del mutuo? Sai a cosa serve il sudore della tua fronte? Ad ingrassare il portafoglio della gente che tu stesso hai votato. E comunque fascista è una questione di mentalità. Anche io pago le tasse, affitto, bollo, ecc ma ti assicuro che non la penso come te. Non è un sillogismo.

  6. Suggerimento ai TELOS, c’è la vecchia Isotta Fraschini libera, e l’area è molto grande, occupazione

    • veramente l’area Isotta Fraschini è okkupata da clandestini dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti

  7. Ragazzi….il problema delle aree un po’ estreme o alternative è da sempre questa mania di onnipotenza che porta solo ad un personale autocompiacimento per qualche azione fatta ma a zero risultati pensando di esser riusciti a dar fastidio a chissachì o di creare un’alternativa a chissachè.
    In una città ex democristiana e perbenista come Saronno scusate la schiettezza ma non vi caga nessuno ai piani alti….20 siete e 20 resterete (saronnesi intendo). Non sto facendo una critica a voi sia chiaro, sto facendo un discorso generale sulla nostra città e sulle alternative politiche e sociali in essa presenti nel quale mi ci metto anche io seppur da prospettive diverse. Sono convinto che molti di quelli che vi vogliono male avranno maledetto (pur cantando vittoria di facciata sui giornali) il vostro sgombero in quanto nel bello della campagna elettorale non potranno più cavalcare il loro splendente cavallo di battaglia della legalità contro le occupazioni ma gli resterà solo quello dei marungia in stazione. Vivete il vostro sogno senza sperare di poter smuovere gli animi o di cambiare la mentalità di una cittadina bigotta e bacchettona e senza pensare di riuscire a dar fastidio con le vostre azioni perché come hanno scritto nel primo commento l’unico fastidio che potete dare è quello agli automobilisti sclerotici o ai proprietari di casa che devono ripittare il muro esterno dalle vostre scritte…..

    Take Care!!!

  8. “Lo sgombero non è più un’operazione plateale e di forza, ormai lo sgombero è più un sotterfugio e un inganno.”
    Non è che ogni volta possono fare allo stesso modo… Magari la prossima volta entrano le teste di cuoio sventagliando raffiche di mitra.

  9. vi hanno presi con l’inganno? ma non eravate voi nel 2009 e 2010 ad assalire chi affiggeva i manifesti in via milano per le campagne elettorali?
    siete violenti e non rispettate la liberta’ altrui.

  10. Io volevo solo porvi un piccolo interrogativo.
    Se durante una delle vostre serate, in una struttura assolutamente non a norma con le minime misure di sicurezza vi fosse un incendio, e vi fossero dei feriti o dei morti la responsabilità su chi cadrebbe?
    Non certo sui Telos perchè non c’è nessun responsabile, ma rischierebbero il padrone della struttura e chi vi ha pernesso di starci dentro.
    Quindi come hanno già scritto molti create un associazione con dei responsabili e chiedete una struttura adeguata al comune, io sono sicuro che vi verrà data gratis, ma dovreste sottostare a delle regole e questo a voi non va bene, vero?

Comments are closed.