14052014 maxi operazione carabinieri estorsione (11)SARONNO – Nel 2014 sono stati 6 mila i reati (si intende un’ampia forbice dalla querela all’omicidio) messi a segno nel territorio della compagnia carabinieri di Saronno guidata dal capitano Giuseppe Regina. Rispetto al 2013 si è registrato un calo del 1%.

Le statistiche fanno riferimento ai 20 comuni, da Morazzone a Caronno Pertusella per una popolazione di 200 mila abitanti, di competenza della compagnia che comprende 7 stazioni, 1 tenenza e il Nucleo operativo e radiomobile.

Quarantuno sono stati gli arresti in flagranza di reato a cui si aggiungono i 91 su ordine dell’autorità giudiziaria e 1.400 denunciati a piede libero. Per rapine ci sono stati 17 arresti e 18 denunce a piede libero mentre per l’accusa di furto ci sono stati 30 arrestati e 170 denunciati. Elevato anche il dato delle truffe: a fronte di 150 episodi consumati gli arrestati sono stati 60.

Per quanto concerne la lotta allo spaccio sono stati sequestrati 75 chilogrammi di sostanze stupefacenti con 20 arresti e 53 denunce a piede libero.

Considerevoli anche le energie messe in campo per l’ordine pubblico: 333 i servizi organizzati nel corso degli ultimi mesi legati soprattutto all’attività dei centri sociali. Inoltre ci sono stati 31 fogli di via, 20 avvisi orari e 3 richieste di sorveglienza speciale.

Gli interventi di soccorso richiesti dai cittadini sono stati 3.300: 214 le patenti ritirate (soprattutto per guida in stato di ebbrezza) e 2 mila le sanzioni per il mancato rispetto del codice della strada.

Tra le operazione più significative la “San Marco” e “Free pass” che hanno visto i militari eseguire 55 arresti e 110 denunce per reati che vanno dall’associazione a delinquere all’estorsione a cui si aggiungere un giro di false revisioni. Tra i fatti del 2014 nel Saronnese: l’omicidio di Angelo Alberti, l’arresto della banda di rapinatori a Caronno Pertusella, l’arresto dei due rapinatori della sala giochi Macao grazie alla pettinatura alla Balotelli, il sequestro con la polizia locale di Origgio di 73 chilogrammi di hashish, la scoperta di una banda che smontava e rinvendeva auto rubate, l‘arresto del tagliagomme, l’arresto dei baby rapinatori che prendevano di mira i ragazzini alla stazione di piazza Cadorna, il rudimentale ordigno al centro islamico e la cattura del rapinatore armato di siringa dopo l’inseguimento.

15022015

3 Commenti

  1. Tanto di rispetto e ringraziamenti ai ns. Carabinieri . Grazie per esserci a vigilare sulla ns. Saronno messa allo sbaraglio dalla ns. Amministrazione. Ora ci sarà da rimboccarci e tutti le maniche per ritrovare la saronno di tanti anni fa. Crediamoci e lavoriamo assieme non mettiamoci i paletti politici .rosso, bianco nero che sia pensiamo alla ns. Città ains nonni , genitori e i futuri cittadini che dovranno vivere lavorare giocare i ns. Bambini …….

Comments are closed.