SARONNO – Piazza Volontari del sangue ricoperta di graffiti contro il Carroccio. Nella notte i pochi muri puliti del centro sono stati riempiti di scritte contro la sezione cittadina della Lega Nord che proprio nella piazza a metà corso Italia aveva organizzato un gazebo a sostegno delle dichiarazione del sindaco Alessandro Fagioli in merito all’arrivo di 9 profughi ospitati dalla comunità pastorale nella casa parrocchiale.

Diversi gli slogan scritti con spray rosso e nero “no daspo urbano”, “odia la lega nord”, “contro chi fomenta la guerra tra poveri” uniti a slogan offensivi per Carroccio e forze dell’ordine. Uno slogan contro il sindaco è stato scritto anche su una vetrina e subito ripulito. Sul posto la polizia locale che ha documentato tutti i graffiti. Nei prossimi giorni saranno visionati i filmati della videosorveglianza per cercare di identificare i responsabili del raid.

In mattinata si è tenuto l’annunciato momento in piazza della Lega nord che si è svolta senza tensioni. Presente anche una pattuglia della polizia locale e dei carabinieri.

29052017

8 Commenti

  1. Ovviamente far pagare il costo della pulizia muri ai soli colpevoli!!! E diamo un esempio di serietà una volta ogni tanto!!! Che siano italiani o stranieri!!!

    • La sede della lega è in piazza della ciocchina. Parlare a caso porta ancora più problemi…

      • Parli tu a sporposito da ormai un anno la sede della lega è RULLO DI TAMBURI…IN PIAZZA VOLONTARI DEL SANGUE PIANO PRIMO DEL PALAZZO DEL TUBINO…

    • Ah il problema sono gli omini verdi… quelli che vedi dopo aver fumato male come al solito.

  2. Non c’e’ un angolo che sia uno di numero che non abbia scritte, telos o reppettari. Odz MdM, telos, fronte ribelle, sempre le stesse scritte. Ma possibile che non prendano provvedimenti, sono sempre le stesse persone evidentemente che ci rovinano la città!! Fate un indagine giornalistica su questa cosa

    • quoto in pieno…e sanno benissimo anche chi sono.
      E’ questo che fa rabbia il doppio. Ma arriverà il giorno… ooh se arriverà!

Comments are closed.