SARONNO – E’ stata presentata sabato mattina all’Itis Riva di via Carso l’app che permetterà a chi ha difficoltà di spostamento, dai diversamente abili alle mamme con il passeggino, di conoscere i percorsi più accessibili di Saronno. L’obiettivo dei ragazzi è quello di rilasciare l’app nel mese di agosto.

Si tratta di un progetto virtuoso che ha visto impegnati gli studenti dell’Itis Giulio Riva delle classi quarte e quinte indirizzo informatico, un’azienda di Rho che ha messo a disposizione informazioni tecniche e lo spazio sui server, l’Amministrazione comunale e l’associazione Saronno per tutti. Anzi tutto è nato proprio da qui dall’incontro tra Andrea De Palo e l’assessore ai Lavori Pubblici Dario Lonardoni in merito ad alcuni problemi che il saronnese incontrava nello spostarsi in città.

“A Saronno – spiega l’esponente della Giunta – mancava un approccio politico alla gestione del problema dell’abbattimento delle barriere architettoniche e per contro da parte dei cittadini arriva solo la richiesta di specifici interventi. Con Saronno per tutti e gli studenti siamo riusciti a dare un nuovo impulso alla risoluzione dei problemi e all’informazione degli utenti della strada”.

Grande soddisfazione da parte dei ragazzi a partire da Thomas Giudici e Riccardo Rizzo che hanno presentato il progetto Dismap. In sostanza è prima stata realizzata una mappatura della città in cui sono stati raccolti tutti i punti di interesse, le criticità (come le buche) e anche le facilitazione (come le rampe d’accesso). Un’operazione realizzata anche con molti interventi sul campo con i ragazzi che, con l’aiuto degli attivisti di Saronno per tutti, sono andati a verificare “on the road” ostacoli e percorsi. Dopo questa prima fase l’attività continua, infatti, i ragazzi voglio realizzare una versione dell’app con percorsi prestabiliti (ad esempio da ospedale a Cassina Ferrara), integrare un pulsante ‘‘Sos’’ per segnalare situazioni di pericolo per l’utente e un form per segnalare nuovi ostacoli al Comune. Punto finale il rilascio di una versione contenente la possibilità di scegliere un percorso con partenza e arrivo variabili.

“Oltre all’aspetto concreto dell’app e del servizio – ha concluso De Palo – non dobbiamo dimenticare l’importante opera di sensibilizzazione sul problema della mobilità che Saronno per tutti porta avanti con energia e determinazione”.

29012018