Home Città Sluminacchio disconosciuto, Fagioli: ”Non è un’installazione dell’Amministrazione”

Sluminacchio disconosciuto, Fagioli: ”Non è un’installazione dell’Amministrazione”

1787
22

SARONNO – Dopo settimane di silenzio il sindaco Alessandro Fagioli, ospite a Radiorizzonti la radio comunitaria con sede in piazza Libertà affronta il delicato tema di Sluminacchio, l’albero di luci allestito davanti alla Prepositurale e al centro di tante polemiche dall’estetica alla sicurezza con tanto di doppio intervento dei vigili del fuoco.

Rispondendo alle domande durante l’appuntamento mensile con il question time il sindaco parte proprio dal doppio intervento dei pompieri: “Diciamo che c’è qualche solerte cittadino che vuole sempre fare del di più, chiamando i vigili del fuoco. Poi i vigili del fuoco escono andava tutto apposto e fine”. Ma quindi l’albero è tutto a norma?  “Bisogna comunque ricordare una cosa – continua Fagioli – che gli impianti per poter essere installati hanno bisogno all’origine delle certificazioni quindi sono le aziende che garantiscono le certificazioni. Chi lavora sa cosa intendo”.

E incalzato dagli speaker continua: “Oggi (sabato ndr) mi sfogo un pochettino prima di tutto questo albero non è un’installazione dell’Amministrazione comunale. E qui almeno sia chiaro. Non è un’installazione dell’Amministrazione comunale. In seconda battuta a Saronno c’è tanta gente che ha voglia di prendere visibilità politica andando a puntare su queste cose quindi chi fa queste denunce ripetutamente è qualche personaggio legato alla politica che così finisce sulla stampa e si ritrova quei due giorni di protagonismo. E vabbè contento lui, contenti tutti. E qualcuno prima o poi di prenderà una denuncia per procurato allarme”. E rimarca: “Quando si fanno le segnalazioni e si urla “al lupo, al lupo!” prima o poi una denuncia se la prende”.

25122018

22 Commenti

  1. Non ho partecipato e non mi interessa partecipare alla quérelle circa la bellezza o bruttezza di Sluminacchio. Le dichiarazioni del Sindaco a Radiorizzonti appaiono però sconcertanti. Egli afferma in primo luogo che le certificazioni relative al’istallazione del manufatto rientrano nelle responsabilità della ditta, e quindi il Comune ne resta fuori. Se ne deduce che una ditta può collocare nella piazza principale di Saronno qualunque struttura pericolante senza che l’Amministrazione abbia il dovere di intervenire. Mah. Inoltre il Sindaco minaccia di querele per il reato di procurato allarme quanti hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Ma è chiaro che Luciano Silighini – perché il non troppo velato riferimento è a lui – aveva pieno motivo e diritto di farlo, considerato che i vigili sono intervenuti per ben due volte rendendo più stabile e sicura la struttura, che evidentemente avevano valutato come instabile. Ciò senza contare che un sindaco il quale minaccia di querele i suoi concittadini appare oggi, per così dire, poco natalizio. Buone festività a tutti.

  2. quindi è stato Babbo Natale a installarlo?? scopriamo pure che l’amministrazione non avrebbe fatto nulla. Avanti così….

  3. È con questa dichiarazione ha fatto “tombola”! Alla fine, sluminacchio di chi è figlio? Non è dato a sapersi!
    Chi ha dato le autorizzazioni per l’installazione?
    Perché Strano è sempre stato presente da quando è stato installato e via via ogni volta che sono intervenuti i VV.FF.?
    Si chiede chiarezza e trasparenza, sulla tempestiva comunicazione ormai ogni speranza è persa, visto che questa dichiarazione pubblica di disconoscimento ė stata resa ben 14 giorni dopo l’installazione.
    Sul procurato allarme e relative diffide, stendiamo un velo pietoso perché é Natale, ma se i VV.FF sono intervenuti disponendo il transennamento, forse forse un pericolo di caduta c’era, quindi più che “procurato”, c’era un “effettivo” contingente allarme per l’incolumità dei passanti.
    Come interpretare in altro modo le sue dichiarazioni proprio non saprei!

  4. Non e’ un’installazione dell’Amministrazione comunale ? Perché ? Cos’è, un’ installazione di SAC ? ???

    • andate avanti così voi difensori dell’indifendibile purchè targato lega. salvini docet

  5. Vorremml i nomi di chi ha dato bemestare di fare quella indecenza. Il dirigente del commercio? L’assessore? Il duc? Forza, fatevi coraggio che i cittadini vogliono sapere.

  6. Ho voluto visionare il tanto chiacchierato SLUMINACCHIO non essendo di Saronno… devo purtroppo dire che è veramente orribile e non è adatto ad una città come Saronno… forse per un paesino potrebbe andare bene, anzi nei paesi limitrofi ci sono decorazioni migliori…
    Tutti speravano in meglio con la guida di Fagioli a Saronno ma invece si è rivelato peggio di molti altri sindaci…

  7. Ancora una conferma di inadeguatezza di questa amministrazione che si esprime col suo massimo rappresentante con approssimazione, riservando ai suoi stessi elettori e a tutti i cittadini Saronnesi risposte tardive e sempre più irriguardose e poco credibili.

  8. Ma c’è la fate? Non è un’installazione dell’Amministrazione significa che, a seguito di richiesta autorizzazione, un privato ( chiamasi sponsor) ha realizzato l’opera. La certificazione di idoneità ( come anche quando un elettricista viene a casa vostra) è a carico dell’installante, che se ne assume tutte le responsabilità. Poi continuate a parlare di quello che volete, ma avete francamente stufato

    • No. Qui non stiamo parlando di un frigorifero. Ma di un manufatto di cospicue dimensioni collocato su suolo pubblico e la cui eventuale caduta avrebbe potuto causare danni alla cittadinanza. In questo malaugurato caso non credo che a rispondere sarebbe stata solo la ditta installatrice. Al di là delle questioni di responsabilità civile e penale, l’utilità dell’intervento di Silighini è provata dal duplice intervento dei vv ff.

    • complimenti anche per il Natale questa “amministrazione” non ha fatto alcunchè

    • Ma è una installazione pericolosa; lo ritengono i vigili del fuoco. E il sindaco non prende provvedimenti: ho capito che in caso di incidente è responsabile l’installatore, ma il sindaco ha il dovere di chiedere lumi all’installatore visto che l’albero è in una piazza pubblica. Lo capisci il concetto?

Comments are closed.