SARONNO – Un “trasferimento” dal Santuario alla parrocchia di San Giovanni Battista, chiesa della Cassina Ferrara. E’ stata una lettera scritta da don Armando Cattaneo e don Vincenzo Bosisio ai fedeli ad annunciare la novità natalizia, fatta anche e soprattutto per poter effettuare la manutenzione del prezioso strumento. “L’organo è un Balbiani Vegezzi Bossi di eccellente qualità – spiega il prevosto – ma abbiamo dovuto spostarlo dal Santuario perché gli spazi in cui era stato collocato erano così stretti da non poterci fare nessuna manutenzione. Da cinquanta anni era senza manutenzione e stava “morendo”.

E ancora “Dopo che la Curia ci ha chiesto di trovare uno spazio provvisorio occasionale, Abbiamo insistito perché restasse a Saronno e proprio a San Giovanni Battista che ha due grandi matronei ed è una delle chiese più antiche della città. Tutte le parrocchie hanno contribuito al suo smontaggio e rimontaggio. E’ un grande regalo di Natale, anche se non riusciremo a sentirlo suonare per Natale perché i lavori sono molto impegnativi”. Al Santuario, assicura don Armando, verrà presto posizionato un organo di grande qualità, anche se più piccolo e compatibile con le dimensioni a disposizione.

30122018