SARONNO – Come annunciato nei giorni scorsi durante l’incontro con i propri sostenitori, Augusto Airoldi, candidato sindaco per Saronno alle elezioni di settembre, inizierà la prossima settimana un tour nei quartieri di Saronno per trascorrere una giornata in ciascun quartiere. Visitare luoghi d’interesse e realtà positive, visionare con gli abitanti situazioni critiche, ascoltare i cittadini in incontri pubblici per raccontare la visione di città che lui e la coalizione che lo sostiene hanno in mente. Una visione che mette il dialogo e la partecipazione al centro della vita politica, scelte messe subito in campo con questi incontri pubblici.

Le giornate saranno organizzate in due fasi. La prima, la mattina, prevede un tour del quartiere con colazione e pranzo in uno degli esercizi commerciali. In mezzo tanti incontri alla scoperta di problematiche e potenzialità della zona, spostandosi a piedi o in bicicletta. La sera, invece, ci saranno gli appuntamenti pubblici in luoghi di volta in volta diversi.

“Sin dall’annuncio della mia candidatura –  spiega Augusto Airoldi, – ho messo al centro del mio rapporto con i cittadini il dialogo attraverso l’incontro di persona. Purtroppo, l’emergenza Covid ci ha imposto di ritardare queste giornate nei quartieri rispetto a quando le avevamo inizialmente programmate, ma siamo ben felici di poterle finalmente tenere pur nel rigoroso rispetto delle misure anti contagio”.

Queste le date dei primi due appuntamenti: 8 luglio quartiere Regina Pacis/Piscina (con pranzo alla Cascina Colombara) e 10 luglio quartiere Matteotti. Gli incontri serali si terranno alle 20.30 nei seguenti posti: Regina Pacis in fondo a via Biffi (al monumento ai caduti di Al Alamein), Matteotti parco di via Amendola. Si potranno usare le panchine pubbliche e alcune sedie verranno messe a disposizione degli organizzatori, ma si invitano comunque i partecipanti, ove possibile a portare le proprie.

03072020

2 Commenti

  1. li avete avvisati i frequentatori abituali del parco di via Amendola che per quella sera devono posticipare le loro attività?

Comments are closed.