SARONNO – Una serata in grande stile dedicata alla magnifica artista saronnese Giuditta Pasta, come grande era lo stile della più importante diva dell’ Ottocento.
L’ Associazione “Amici della lirica Giuditta Pasta” presieduta da Memi Pollastri, in occasione dell’inaugurazione del museo di Villa Gianetti, organizza in collaborazione col Comune con l’assessore Maria Assunta Miglino e di Daniela Nasi, la messa in scena in forma di concerto di Norma di Bellini, opera scritta dal maestro siciliano proprio sulla personalità vocale e musicale di Giuditta Pasta, modellando l’aria Casta Diva sul suo particolare timbro vocale. Omaggi ripetuti anche da Donizetti che scrisse per lei l’opera Anna Bolena e Giacchino Rossini che le compose “Otello Tancredi e Semiramide”.

In prima linea nell’organizzazione e sul palco ci sarà il tenore Roberto Iuliano, artista che ha solcato i più importanti teatri del mondo con la sua maestria vocale. Dal 1995 è presente nelle stagioni liriche dei principali Teatri italiani, fra cui il Teatro alla Scala. E’ stato impegnato in “Traviata” nella tournée in Giappone del Teatro Donizetti di Bergamo; si è esibito al teatro d’opera di Shanghai (Cina).

Svolge anche un intensa attività nella Musica Sacra e Sinfonica, ricordiamo La Petite Messe di Rossini in varie tournée in Giappone ed in America Latina (Argentina, Venezuela) ed in moltissime città Italiane. Ha inciso un oratorio inedito ‘Domine ad adjuvandum Laudate Pueri’ di Boccherini; un cd di “Romeo e Giulietta” di Marchetti, un DVD del “Don Giovanni” di Gazzaniga ed un DVD di “Macbeth” della produzione del Verdi Festival di Parma e Linda diChamounix di Donizetti in CD e un CD della Petite Messe Solennelle di Rossini.

Al fianco del grande tenore Iuliano, che nell’opera sarà Pollione, troviamo Renata Campanella (Norma), Mirouslava Yordanova (Adalgisa), Massimiliano Catellani (Oroveso), oltre all’ensemble di artisti da Parma composto da Beatrice Marozza (primo violino), Franco Tomasi (secondo violino), Giampaolo Guatteri (viola), Antonio Amadei (violoncello) e al pianoforte Vittoria Primavera. La narrazione sarà a cura di Giorgio Apollonia. L’appuntamento è per il 12 settembre alle 19 nel giardino di Villa Gianetti in via Roma a Saronno. Si ricorda che per le normative Covid l’accesso è solo su invito nominale prenotabile fino a esaurimento posti inviando una mail a [email protected]

(foto archivio)

12092020

2 Commenti

  1. Gentilissima Sara,
    un piccolo appunto:

    ad un evento in programma il 12 settembre , non avrebbe potuto dedicare un articolo con un minimo di anticipo ?
    Che utilità ha darcene notizia ad evento praticamente concluso?

Comments are closed.