SARONNO – “Sosteniamo la colletta alimentare” è l’appello che il sindaco di Saronno, Augusto Airoldi, lancia alla cittadinanza.
In occasione delle giornata nazionale della colletta alimentare, iniziativa storica sostenuta da Banco Alimentare, sarà possibile donare, fino all’otto di dicembre, beni di prima necessità alle famiglie più in difficoltà.

Ma, quest’anno, per far fronte alle normative anti-contagio non si troveranno più gli ormai tradizionali sacchetti gialli nei supermercati, ma, alle casse delle grandi distribuzioni o, online, sul sito di Banco Alimentare, si potrà sostenere la causa acquistando una card da 2, 5 o 10 euro che saranno poi trasformati in beni di genere alimentare da poi devolvere ad oltre 2 milioni di italiani in situazione di difficoltà.

A spiegarlo è il sindaco Augusto Airoldi, in un videomessaggio alla cittadinanza, lanciato nella giornata di sabato 5 dicembre.
“E’ un’iniziativa – ricorda il sindaco – alla quale possiamo tutti quanti collaborare, c’è ancora tempo.”

(in foto: il sindaco di Saronno Augusto Airoldi)

06122020

8 Commenti

    • Speriamo paghi anche casse di malox, a Saronno da un paio di mesi sembra ci sia questa necessità per alcuni cittadini

      • Bello mio l’ho votato, ma non si supporta solo il commercio, in questo momento c’è veramente tanta sofferenza tra le persone. Per cui mi aspetto pari generosità

  1. Sono stanco di questi appelli di solidarietà di stampo “comunitario”. Quando c’è da salvare una banca o pagare una rata insoluta alla JPMorgan i miliardi si trovano dalla sera alla mattina

Comments are closed.