SARONNO – Com’è andata oggi con gli assembramenti per shopping natalizio in Italia? Male, anzi malissimo a giudicare dai titoli dei principali giornali online, “Corsa allo shoppingh, assembramenti record in tutta Italia” titola La Repubblica; “Natale, assembramenti in tutta Italia per lo shopping” dice Il Messaggero; “Folla a Milano in centro” èper Sky Tg24. Il tutto con buona pace degli appelli di Governo e autorità sanitarie ad evitarli accuramente, nel timore della terza ondata – ma anche la seconda non è ancora finita – dell’emergenza coronavirus.

Ma a Saronno questo pomeriggio di sabato come è andata? Non bene, a giudicare dalle immagini provenienti da corso Italia e dintorni. Anche in città un pienone che in certi momenti ha ricordato quello della “notte bianca” con un vero assalto alle vie centrali dell’isola pedonale. Con intermezzo anche la manifestazione degli anarchici del Collettivo Adespota.

(foto: alcune immagini di oggi pomeriggio nel centralissimo corso Italia di Saronno)

19122020

5 Commenti

  1. Sinceramente di ste grandi resse non ne ho viste, tanta gente ok, ma siamo sempre all’aria e la gente ha le mascherine.
    Gia’ piu’ pericoloso i tanti tavolini del bar all’aperto. Li sei vicino e sei senza mascherina.
    Non farei un dramma la situazione migliora, il vero pericolo sarebbero stati i “mischioni” di persone al chiuso e senza mascherina.

    • però nn c’è il distanziamento che è altrettanto importante
      Le regole vanno rispettate jntegralmente!!!!!

    • Bello il riferimento a “l’ardua sentenza” della ode manzoniana “Il Cinque Maggio”. Speriamo che la sentenza del virus sia ardua e non facile, come in realtà potrebbe essere!
      E il buon senso dove stava? Sempre il Manzoni (“I Promessi Sposi” – cap. XXXII), a proposito della peste del 1630: “Il buon senso c’era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune”.

  2. Le chiusure dei negozi non fanno altro che aiutare la concentrazione di persone in tempi ristretti. Poi bisogna usare la testa non solo per tenere separate le orecchie.
    Marco

Comments are closed.