Home Città Dal rapporto con gli alleati, all’ospedale Amadio replica a De Marco

Dal rapporto con gli alleati, all’ospedale Amadio replica a De Marco

515
12

SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota del capogruppo di Obiettivo Saronno Luca Amadio in merito dalla puntata di questa settimana dell’Arena biancoceleste.

In qualità di capogruppo della Lista Civica Obiettivo Saronno, assieme all’Assessore ai Lavori Pubblici, ai Consiglieri e a tutti i nostri compagni di viaggio, ringraziamo sentitamente il Consigliere e Commissario di Forza Italia Agostino De Marco per l’importante considerazione che ha dimostrato nei nostri confronti durante l’intervista rilasciata Martedì 16 Febbraio nella trasmissione l’Arena Biancoceleste de IlSaronno, nella quale ci nomina per ben 6 volte con particolare interesse.

Allo stesso tempo, riteniamo opportuno chiarire alcune dichiarazioni del Consigliere De Marco che non ci trovano d’accordo e che consideriamo non esatte.

In primo luogo Obiettivo Saronno ha scelto di sostenere la candidatura del Sindaco Airoldi con la motivazione di lavorare alacremente per la città e i propri concittadini e la convinzione di collaborare in maniera propositiva con la maggioranza, di cui siamo parte attiva. Non comprendiamo, pertanto, da cosa scaturisca la dichiarazione del Commissario di Forza Italia quando sostiene che vi sia un rapporto non facile della nostra Lista Civica all’interno dell’amministrazione.

In secondo luogo siamo personalmente lusingati dell’importanza che il Consigliere De Marco attribuisce alla mia persona, quando sostiene che Obiettivo Saronno è nata a seguito del personale allontanamento da Forza Italia. A smentita di ciò, però, vi è un errore cronologico, in quanto un gruppo di cittadini, amanti e sensibili alla vita pubblica, aveva iniziato a lavorare tempo prima della mia uscita da Forza Italia, ponendo le basi per quella che divenne poi l’Associazione politico culturale, se non Lista Civica Obiettivo Saronno.

Inoltre desideriamo sottolineare che Obiettivo Saronno non ha mai dichiarato di avere in mano la soluzione per risolvere la difficile situazione del nostro Ospedale cittadino, come invece sostiene il Consigliere De Marco, ma di certo ha avuto il merito, assieme al Comitato per la salvaguardia ed il rilancio dell’Ospedale, di riaccendere l’attenzione sul nosocomio cittadino, grazie alla petizione che a breve consegneremo al Sindaco, alla Asst Valle Olona e alla Regione Lombardia , affinché si possa tornare a parlare di un Presidio ospedaliero di I livello. In merito a tale questione, ci chiediamo da tempo, considerata la difficile situazione dell’Ospedale, come e se siano stati spesi gli oltre 20 milioni di euro investiti, di cui ha parlato nei giorni scorsi il Consigliere Regionale Leghista e Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali Emanuele Monti, e che sono stati ricordati, sotto forma di finanziamenti, dal Commissario di Forza Italia.

Concordiamo, infine, con il Consigliere De Marco come i Leader politici sono coloro che partono dal basso e conquistano credibilità con il lavoro, la fiducia e l’onestà intellettuale; proprio per questo in Obiettivo Saronno ci consideriamo tutti Leader, senza differenza alcuna, a servizio della cittadinanza e con l’unico obiettivo di rispondere concretamente alle esigenze e ai bisogni di tutti, con la semplicità e l’umiltà con cui i cittadini ci hanno conosciuto e che, siamo certi, anche il Consigliere De Marco, col passare del tempo, imparerà a conoscerci.

12 Commenti

  1. Nervi tesi …. lo sanno tutti … avete voluto Airoldi e adesso zitti , smentire , obbedire …. si affrettano a smentire…. vedremo tra qualche settimana quando la luna di miele finirà….

  2. Barvo De Marco, la precedente Amministrazione abbiamo visto cosa ha fatto per l’ospedale il nulla. Cosi come per anni la Regione ce lo ha solo portato allo sbando. Bene chi ha prova ad accendere i riflettori.
    Oggi Moratti promette mare e mondi, bisognerà vedere se non sono le solite “parole” che ci rifilano da anni.

  3. Caro Agostino De Marco, le vorrei ricordare che voi avevate piena fiducia in Gallera per la risoluzione dei problemi dell’ospedale, adesso c’é la Moratti, sempre del vostro partito, ma i problemi sono sempre gli stessi.
    Questi 20 milioni per ristrutturare l’ospedale di Saronno di cui parlate sempre, ci sono veramente o no? Se ci sono, anche solo in parte, li vogliamo spendere per fare i lavori di messa a norma? Se il dottor Porfido non é in grado di farlo, la Moratti lo deve rimuovere dal suo incarico e mettere un altro manager al suo posto. Molto semplice. Se invece ci state prendendo in giro, la gente si incavola.

  4. con la raccolta firme, pensate di far diventare l’ospedale di primo livello? ma dite che non si puo far nulla tranne che consegnare le firme al sindaco che fra l’altro non partecipa agli incontri.

  5. Amadio lei fa sempre le solite chiacchere. Fino ad ora non avete fatto nulla se non quello. Governate e fate meno chiacchere se ne siete capaci

  6. Strano, nei corridoi circolano voci che OS sia già un peso per l’attuale amministrazione.

    Saluti

  7. Il mattino si vede dal mattino…….
    La cosa più interessante è che il nostro carissimo, illustrissimo ed eccellentissimo Sindaco Airoldi considera i suoi assessori come dei corpi a lui disconnessi, senza appoggiarli nelle loro decisioni e senza assumersi alcuna responsabilità politica in caso di errori. Presto si vedranno le conseguenze di tutto ciò.

    • Quindi dal suo commento deduco lei sia parte della giunta, giusto?
      Quanto livore, fatevene una ragione, 5 anni sono lunghi…

  8. “Proprio per questo in Obiettivo Saronno ci consideriamo tutti Leader, senza differenza alcuna”.
    Avevo sperato che le follie dell’uno vale uno fossero al tramonto; e invece eccole belle e risorte qui in città. Tutti leader, tutti uguali. Chi eventualmente ha talento politico deve stare zitto e quieto per non offendere gli altri. E’ la vecchia Italia dell’egualitarismo come retorica, un po’ fariseo, un po’ ingenuo.

Comments are closed.