CERIANO LAGHETTO – SOLARO – Si nascondeva tra gli alberi e i cespugli del Parco Groane tra Solaro e Ceriano Laghetto e aggrediva ciclisti di passaggio, picchiandoli e impossessandosi delle loro biciclette. Era questo il modus operandi del rapinatore seriale arrestato dai carabinieri di Cesano Maderno.

Le manette sono scattate per un 30enne marocchino accusato di essere il responsabile delle rapine violente avvenuta sulla ciclabile tra Solaro e Ceriano Laghetto.
Sono almeno 5 gli episodi di rapina denunciati nell’ultimo mese, tutti avvenuti sulla ciclabile del Parco delle Groane che i militari hanno imputato al 30enne. Le biciclette, quasi tutte di valore, alcune delle quali di diverse migliaia di euro, finite probabilmente in un giro di ricettazione. A preoccupare gli utenti del parco soprattutto la violenza con cui venivano aggrediti i ciclisti.

Con le testimonianze delle vittime, i carabinieri della Tenenza di Cesano Maderno grazie anche alla proficua collaborazione dei colleghi della stazione di Solaro sono risalire al responsabile bloccando mentre si trovava all’interno del Parco delle Groane. Così il 30enne di nazionalità marocchina, in Italia senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato e portato al carcere di Monza.

4 Commenti

  1. sarà successo a Solaro, sembra che a Ceriano ci sia solo ordine e pulizia e che i delinquenti li regalano fiori ai passanti.

  2. Ora speriamo che si inizi ad arrestare gli spacciatori affinche spariscano i compratori la situazione sta diventando critica .

  3. A Solaro è un disastro a causa di due pessime gestioni: quella comunale e quella del parco groane

Comments are closed.