UBOLDO – Derby e grandi aspettative in questa domenica piovosa in quel di Uboldo. Ad affrontarsi Pro Juventute reduce da un pareggio a reti bianche sul campo del Beata Giuliana ed il Cistellum, che arriva da una brillante vittoria contro il Lonate Pozzolo tra le mura amiche. I presupposti per un grande match ci sono stati fin dal primo istante pre gara e le squadre non hanno deluso poi le aspettative.

La partita promette subito spettacolo e la prima azione del match arriva al 7′ minuto con un tiro insidioso ma alto di Ossoli. Al 10′ però gli ospiti riescono ad eludere la pressione esercitata dalla Pro, e sfiorano il vantaggio con un diagonale di Moiana che esce di poco a lato. Ancora Cistellum pericoloso al 18′ a seguito di un’azione manovrata tra Rimoldi e Cozzi, con colpo di testa di quest’ultimo che va vicinissimo al gol. La partita prosegue con numerosi capovolgimenti da una parte all’altra del campo, ed al 30′ ci prova la Pro Juventute, con un calcio da fermo dai 20 metri, con Conchet, che però non causa grattacapi per D’Auria, che osserva il pallone andare alto, sopra la traversa. Cinque minuti dopo, ci prova Bene, che però il suo tentativo viene bloccato a terra da un sicuro Falcone. Ultima emozione del primo tempo, a tre minuti da duplice fischio si sblocca il risultato, con un tiro di Ferrario da posizione d’angolo, che schizza sul terreno bagnato e si insacca alle spalle di D’Auria. All’intervallo quindi 1-0 Pro Juventute.

E’ la ripresa. Dopo una prima frazione ricca di azioni e spettacolo, ci si aspetta una seconda parte molto simile. Infatti alla prima vera occasione di questa frazione arriva il gol, all’8′ ci pensa Remonato che dopo un’azione in profondità, mette il pallone in mezzo ed ecco la deviazione sfortunosa dei padroni di casa. 1-1 e tutto in equilibrio. Ma i padroni di casa non ci stanno, e sette minuti dopo tornano in vantaggio, dopo una buona ribattuta di D’Auria, si avventa sul pallone Colombo, che da rapace d’area insacca. 2-1 Pro Juventute. Passano i minuti e la stanchezza si comincia a far sentire, quindi ecco molte sostituzioni da ambo i lati, anche il terreno molto pesante, per via del tempo, sta giocando un ruolo importante. Al 35′ ci prova così Norberto Rimoldi, da punizione, deviata in angolo da Falcone. Nel finale gli ospiti tentano numerosi arrembaggi, per cercare di portare a casa un punto d’oro, mentre i padroni di casa, dal canto loro, difendono con le unghie il vantaggio. Al 48′, però, potrebbe cambiare tutto, ma uno strepitoso Falcone, con un doppio salvataggio su punizione e ribattuta di Norberto Rimoldi, regala così i tre punti ai suoi. L’arbitro sancisce la fine del match, il derby va alla Pro Juventute, che ha il merito di aver difeso molto bene il vantaggio acquisito, soprattutto nel finale, ed inoltre dimostra di essere una seria candidata per le posizione alte della classifica. Il Cistellum, invece, avrà da lavorare invece, per curarsi le ferite e per arriare alla prossima partita con l’imperativo di non sbagliare più.

Pro Juventute – Cistellum: 2-1

PRO JUVENTUTE: Falcone, Soldi, Volpi, Morandi (30′ st Robbiani), Reda, Conchet, Ossoli, Flores Jimenez, Colombo (39′ st Calendi), Ferrario (25′ st Geron), Regalati (20′ st Meloni).
A disposizione: Camillo, Lonetto, Di Gennaro, Frasson, Bergomi. All. Colombo Luca

CISTELLUM: D’Auria, Anzani, Moiana, Rimoldi L., Radice (25′ st Fusetti), Cozzi (30′ st Sapienza), Bene (35′ st Montan), Remonato, Bosotti (20′ st Bonfrate), Rimoldi N., Costanzo (40′ st Iovine).
A disposizione: Celano, Rudi, Pusceddu, Conde. All. Giussani


MARCATORI: 42′ pt Ferrario (PJ), 8′ st Autogol (C), 15′ st Colombo (PJ)

26092021

FOTO ARCHIVIO PRO JUVENTUTE