SARONNO – “Un aumento di 4 euro al giorno della retta della casa di riposo comunale Focris. Un aumento di cui non parla nessuno. La maggioranza e il sindaco Augusto Airoldi sono troppo impegnati a pensare ai commercianti e a pagare le luci di Natale per parlare di un aumento di oltre 1.200 euro all’anno per tanti anziani. Per qualcuno saranno poca cosa ma per un anziano e una famiglia possono essere un’enormità. E’ un tema che merita almeno un confronto cittadino e un informazione chiara e tempestiva”.

E’ duro Sergio Giannoni storico volto della politica saronnese quando rende nota la notizia che era nell’aria da tempo e che è arrivata a degenti e parenti negli ultimi giorni.

La retta della Focris la casa di riposo intercomunale aumenterà da gennaio di 4 euro al giorno: “In questi giorni ho sentito il sindaco Airoldi e gli esponenti della Giunta parlare più volte delle luminarie pagate dal Comune per aiutare i commercianti. Ho sentito dire che bisogna sostenere questa categoria un po’ da tutte le forze politiche. E gli anziani? Si aumenta di 4 euro la retta comunale senza dire nulla? E soprattutto era l’unica possibilità? Non si potevano aiutare anche le famiglie e questi anziani?”.

Del bilancio della casa di riposo intercomunale con sede in via Don Volpi si è parlato molto durante la seduta del consiglio comunale dedicato al bilancio consolidato ma malgrado il dibattito si sia concentrato proprio sui conti della casa di riposo la notizia dell’aumento della retta non è stata affrontata

12 Commenti

  1. Il classico commento di chi avrebbe detto “si aiutamo gki anziani ecsi dimenticano i commercianti” nel caso contrario….. Stole green per l’indipendenza della padania

  2. Strano… La precedente amministrazione aveva lasciato una gestione in forte attivo…. O forse no?
    E questo Giannini che idee propone per ripianare il bilancio?

  3. Scusi signorina Giudici, ma se il Consiglio Comunale ha consolidato il bilancio 2020 e l’aumento scatta dal 1 gennaio 2022, di cosa avrebbe dovuto discutere?
    La sua incompetenza è sconfinata.

    • Veramente i problemi del bilancio della Focris da cui arriva l’aumento non sono nati nel 2021 ma risalgono almeno al 2020…

  4. Come commentare un simile aumento…una Botta x le famiglie non tutte Borghesi…Nel silenzio generale..cittadino Saronnese ..paga e taci…Non e’ giusto.k

  5. la focris non è solo di saronno ma è intercomunale quiindi prenditela eventualmente anche con gli altri sindaci e smettila di fare critiche strumentali. c’è un cda che prende decisioni e non è il sindaco.

    • Ma Guardi che la parola sindaco non compare in nessun commento, quindi perché coinvolgerlo?
      Forse lo difende perché nel CdA ci sono membri nominati dai partiti e liste civiche che sono i maggioranza?
      Si faccia una domanda, ne basta una sola, esi dia tante risposte, anche se ne basta una sola.
      Se non ci arriva da solo la aiutiamo noi:
      AIROLDI il sindaco che non esiste!

  6. 1) Il CdA di Focris è composto da 11 membri; il Comune di Saronno ne esprime 5, gli altri soci ne esprimono 6. 2) La retta post aumento è di 76 euro; quali strutture in zona hanno una retta più bassa ? 3) Il Comune di Saronno non può dare soldi alla Focris, per cui, se non aumentano i contributi regionali (e non aumentano) l’unico modo per ridurre le perdite è aumentare le rette … anzi, no, volendo si può chiudere la Focris. È questo che si vuole ?

  7. Al giorno!!! Per un pensionato che riceve 1000 euro di pensione (se va bene) sono più del 10% della pensione

Comments are closed.