SARONNO – “Un grazie ai carabinieri della Compagnia di Saronno, guidati dal maggiore Fortunato Suriano, per avere individuato ed arrestato i due responsabili delle aggressioni a ragazze sul treno per Varese ed alla stazione di Vedano Olona”: così il saronnese Paolo Bocedi, presidente nazionale dell’associazione Sos Italia libera contro racket e criminalità.

 Le descrizioni fornite dalle vittime e le immagini della videosorveglianza sono gli elementi che hanno permesso agli uomini del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia dei carabinieri di Saronno di identificare l’italiano e il marocchino che la sera di venerdì 3 dicembre hanno violentato una ragazza aggredendone un’altra che fortutamente è riuscita a scappare.

Le vittime entrambe 22enne hanno fornito una descrizione degli aggressori che i militari della compagnia di Saronno hanno ritrovato anche nelle immagini della videosorveglianza della stazione di Vedano Olona e in quelle delle linea ferroviaria Milano-Varese visto che la violenza si è consumata sul treno tra Tradate e Venegono Inferiore.

06122021

3 Commenti

Comments are closed.