SARONNO – Sergio Mattarella è il 13° Presidente della Repubblica Italiana. L’elezione è arrivata dopo sei giorni di votazioni e all’ottava chiamata.

A convergere sul Mattarella-bis sono stati tutti i partiti che compogno l’attuale maggioranza di Governo mentre Fratelli d’Italia si è detto contrario. Dal canto suo Mattarella ha confermato la sua disponibilità: “Se serve ci sono” ha detto.

I commenti dei saronnesi

Francesco Licata, capogruppo Pd

Ben rimasto” Presidente.Dopo un discutibile turbinio di nomi proposti, ritirati, abbozzati, bruciati un parlamento in palese difficoltà ha scelto l’unico nome possibile a garanzia di un Paese.Nell’attesa che la politica si riappropri della propria funzione, ovvero quella di guida, un sentito ringraziamento và a quest’uomo che ci ha sostentuto, condotto e rassicurato in uno dei periodo più duri e difficili dal dopoguerra.”Se serve, ci sono!” Vorrei sentirlo dire più spesso. Vorrei sentirlo dire da tutti quando si parla di Italia. Grazie presidente, in bocca al lupo!”

Nilde Moretti, sindaco di Solaro

Gioca d’anticipo e qualche ora prima dell’elezione auspica: “Ho sognato che lunedì andavo in ufficio e c’eri ancora tu alla parete… Forza Sergio…”

Samuele Astuti, esponente Pd, consigliere regionale del Varesotto

Rieletto! Buon lavoro, presidente Mattarella!

Lorenzo Guzzetti, ex sindaco di Uboldo

Viva, sempre, il nostro Presidente Sergio Mattarella. Viva l’Italia!

Lucio Bergamaschi, Forza Italia Saronno

Buon lavoro presidente Mattarella! Ancora una volta grazie per la lezione di sobrietà e rispetto delle istituzioni che Lei ci ha dato con la sua accettazione. La politica nel suo complesso però ha fallito: il centrodestra che aveva il pallino in mano si è sfaldato miseramente, la sinistra ha giocato grigiamente di rimessa, hanno prevalso i veti incrociati. Alla fine l’ha spuntata la volontà dei peones e dei delegati regionali che da giorni votavano Mattarella infischiandosene degli ordini di scuderia. Prendiamo il buono di questa “non scelta”: la resa dei conti è rinviata di un anno. Abbiamo un Governo in carica e un PdC autorevole che possono portarci fuori dall’emergenza sanitaria e avviare quel processo di cambiamento così necessario al Paese anche grazie ai soldi dell’Europa. Non perdiamo questa occasione. E ora sotto con Sanremo!

Mauro Rotondi, consigliere comunale Pd Saronno

Più che grazie presidente, scusa presidente. Sergio Mattarella è un uomo generoso, un grande italiano. Il resto è un mondo difficile, il grande Enzo Jannacci ci farebbe una delle sue canzoni.

30012022

20 Commenti

  1. “Responsabilità
    Rispetto delle decisioni del Parlamento
    Non sottrarsi ai doveri a cui si è chiamati
    Non devono prevalere prospettive personali ”
    Grazie Presidente!

  2. È stato rieletto per garantire lo stipendio da politico ancora per un anno ad alcune persone che alle prossime elezioni resteranno disoccupate.

    • Un anno ancora e poi a casa..soprattutto i 5 stelle che dovevano aprire il parlamento come una scatola di tonno, Ridicoli!

      • Come quelle di tutti i partiti, soprattutto quelli di sinistra, dopo le ultime figure alle prossime elezioni a fatica supereranno il 10%

  3. A Saronno cone nel resto d’Italia, centro destra totalmente diviso… E sono questi che so apprestano a governare il paese

    • ma finiamola con sta canzone. Ma divisivo di cosa. Salvini ha fatto 22 nomi, completamente ignorati e denigrati, per poi mandare Letta a piangere per richiamare Mattarella….che teatrino indegno.

    • diciamo che un centro-destra vero e politicamente preparato ha palesato di essersi “stufato” di un destradestra-centro capace solo di slogan, selfie, tweettare, slogan e capace solo di cavalcare ogni cosa.
      W il Presidente Mattarella

      • e quale sarebbe questo centro-destra politicamente preparato? A mio avviso non pervenuto. Gli slogan, i selfy, i tweet li fanno anche tutti gli altri, queste sono solo scuse e paraventi perchè non hanno gli strumenti e le idee per controbattere nel merito delle cose. allora attaccano sul personale e sulle cretinate. Poi ci chiediamo perchè esistono i vari Palamara. Ma arriveranno – prima o poi le elezioni !!! Più di tanto non possono essere fermate (anche da chi ora osannato avrebbe dovuto sciogliere le camere a tempo debito)

  4. Ha fatto bene Ciampi ai tempi a rifiutare e aveva dato un insegnamento ora completamente disatteso x convenienza. Se sono 7 (lunghi) anni e non 5 come la normale legislatura un motivo IN COSTITUZIONE c’è. Dopo i 7 anni a casa!

  5. Un presidente che avrebbe dovuto sciogliere le camere dopo il Conte1 viene richiamato x altri 7 anni contro la logica costituzionale. Poi vi lamentate che la gente si allontana dalla politica….

  6. Grazie Presidente Mattarella.
    Il commento spontaneo di una Nazione è aver assistito, purtroppo, ad un tragicomico duetto di personaggi che dovrebbero avere il coraggio e l’onestà di dimettersi dal ruolo politico che hanno ricoperto finora ed in questo evento, che preludeva, per la loro leggerezza e sbadataggine, drammatiche storture dovute alla poca conoscenza della materia costituzionale e alla loro manifestata inesperienza politica, sebbene aspiranti negli ultimi anni di auto considerarsi condottieri del proprio gruppo politico.

  7. Un cosa l’abbiamo capita. Una soltanto. Abbiamo finalmente compreso da che parte sta Berlusconi e Forza Italia: Col Pd e 5stelle.
    Salvini e Meloni non fate l’idiozia di tirarvelo dietro al prossimo governo!!! E’ pericolosissimo!!

Comments are closed.