SARONNO / CERIANO LAGHETTO – Da Regione Lombardia un finanziamento di quasi 250 mila euro per aiutare 80 lavoratori ex Gianetti a tornare competitivi sul mercato del lavoro. E’ stato approvato in questi giorni, il progetto “Azioni di rete per il lavoro” messo a punto da Afol Monza e Brianza e presentato il 18 novembre 2021 ai lavoratori della Gianetti Ruote, durante un incontro nella sala consiliare del Comune di Ceriano Laghetto. Circa 80 ex dipendenti della storica fabbrica di ruote di Ceriano, che ha improvvisamente chiuso i battenti il 3 luglio 2021, hanno aderito al percorso di assistenza che, con il supporto di un tutor qualificato, fornirà a ciascun lavoratore un piano di intervento personalizzato, che prevede azioni di accompagnamento al lavoro e riqualifica volta a rendere i profili professionali più competitivi sul mercato attuale del lavoro. 

Il progetto prevede un investimento economico della Regione su due anni, nel 2022 e nel 2023.

QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VICENDA

Fondata nel 1880 a Saronno la Gianetti ruote ha oggi sede in via Stabilimenti a Ceriano Laghetto dove conta 152 dipendenti. Attualmente produce ruote per camion e per le celebri motociclette della Harley Davidson. E’ di proprietà di un fondo investimenti tedesco, che controlla anche molte altre aziende in svariati settori compreso quello dei giocattoli e del modellismo. E’ ferma dal 3 luglio quando è stata inviata la mail che annunciava lo stop dell’attività nello stabilimento cerianese e l’intenzione di procedere con il licenziamento collettivo.

(foto: i lavoratori nel corso del presidio che si era tenuto nei mesi scorsi nei pressi della fabbrica)

11022022

3 Commenti

  1. Adesso vedremo i partiti sgomitarsi a dire che grazie a loro è arrivato il contributo, mica perchè è dovuto per legge.

Comments are closed.