SARONNO – “Non possiamo che valutare come un segno positivo il fatto che l’Amministrazione lavori per cercare un’alternativa alla questione del campo nomadi, per evitarne la collocazione in piena zona residenziale e ad alta criticità”.

E’ il focus della nota del comitato “Uniti per Grandi e Battisti” che ha presentato ricorso al Tar contro la scelta dell’Amministrazione comunale di spostare 4 delle piazzole del campo di via Deledda al confine tra Saronno e Gerenzano nel cuore del quartiere residenziale.

“Siamo certi che il sindaco Alessandro Fagioli dovrà e potrà essere individuata una soluzione adeguata che, in modo equilibrato e lungimirante, contemperi le diverse esigenze in gioco e riconosca l’oggettività della nostra opposizione alla nota delibera del consiglio comunale”

La vicenda è nota: gli abitanti, saronnesi e gerenzanesi, si sono mobilitati alla notizia dell’utilizzo della piccola area verde accanto alla ferrovia come base per 4 piazzole per le abitazioni dei nomadi. Hanno sottolineato diverse criticità allo spostamento organizzandosi in comitato incontrano le due amministrazioni comunali. I saronnesi hanno ottenuto la sospensione del trasferimento ma in assenza di garanzie sul ritiro della delibera il comitato ha presentato un ricorso al Tar.

Recentemente a Radiorizzonti il sindaco ha dichiarato: “Sto cercando soluzioni alternative che permettano di poter compiere quell’operazione che il consiglio comunale ha votato ossia di mettere in vendita quell’area (delle 4 piazzole di via Deledda ndr) e per dare un alloggio a queste famiglie che sono famiglie italiane e residenti a Saronno hanno gli stessi diritti di tutti altri saronnesi”.

Una notizia apprezzata dal comitato “Uniti per Grandi e Battisti: “Sosteniamo l’impegno del Sindaco certi che dovrà e potrà essere individuata una soluzione adeguata che, in modo equilibrato e lungimirante, contemperi le diverse esigenze in gioco e riconosca l’oggettività della nostra opposizione alla nota delibera del Consiglio comunale.”.

(foto archivio)

17102018

4 COMMENTI

  1. Speriamo non sia solo di “facciata” la ricerca di un’alternativa in vista delle prossime elezioni provinciali per ammiccarsi gli elettori

  2. Potrebbero sempre trasferirli nel terreno che è stato comprato per l’area feste…

  3. A Gallarate e Milano il Pd demolisce i campoi nomadi facendo valere le regole, a Saronno la Lega è divisa tra fare due campi nomadi e regalare case a chi è prima dei saronnesi. Il mondo alla rovescia!

Comments are closed.