Alle 1215 l’Amministratore delegatore di Trenord Giuseppe Biesuz terra’ una conferenza stampa per fare il punto della situazione sui ritardi

Nuovo stop alla Saronno-Seregno: nessun treno viaggia sulla nuova tratta. Il collegamento garantito da corse sostitutive con autobus. All’origine del problema, come per lo stop di domenica mattina, il ghiaccio formatosi lungo I cavi elettrici.

SARONNO – Mattina da dimenticare per pendolari e studenti alle stazioni di “Saronno centro” e “Saronno sud”, con ritardi e cancellazioni di corse; si è infatti riproposto lo stesso problema di ieri, ovvero il nuovo sistema informatico che avrebbe dovuto gestire le turnazioni non ha funzionato a dovere.

Da parte di Trenord le scuse ai viaggiatori ed anche un avviso: i problemi esistenti, ai quali si lavora da ieri, potrebbero non risolversi nella giornata odierna.

Così, in viaggio ci sono pochi treni, pienissimi, e spesso in ritardo. In tanti, dunque, sono arrivati in ritardo a scuole e sui posti di lavoro.

“Abbiamo attivato una rivoluzione epocale – spiega l’amministratore delegato Giuseppe Biesuz – con l’attivazione della nuova tratta Sarono-Seregno, il cambiamento del sistema informativo e il nuovo contratto. Ci sono stati degli inconvenienti su cui stiamo lavorando”

Ieri durante il viaggio inaugurale della Saronno Seregno si era registrata anche la protesta di macchinisti e personale di Trenord, aderente al sindacato Orsa, che si erano presentati al binario su cui era previsto l’arrivo del convoglio inaugurale per incontrare i vertici dell’ente ferroviario e della Regione Lombardia.

(seguono aggiornamenti)

11/12/12