tribunale bandiere sgualcite (4)SARONNO – Panettiere napoletano nei guai: non aveva versato l’assegno di mantenimento per i due figli che dopo la separazione – avvenuta dieci anni fa – erano rimasti a Saronno con la madre, ora il giudice saronnese Piera Bossi lo ha condannato a tre mesi di reclusione. Potrà beneficiare della sospensione della pena, ma solo se verserà subito i 20 mila euro che deve alla ex consorte per le spese dei loro figlioli.

E’ finito così, al tribunale cittadino, il processo nei riguardi dell’uomo, che ha sostenuto di avere cercato di fare la propria parte, con versamenti sulla carta di credito ricaricabile in uso al figlio più grande, in base alle proprie disponibilità economiche. Ma ciò non gli ha evitato la condanna (che fa riferimento al periodo successivo al 2008, per quello antecedente era già stato condannato), richiesta anche dal pubblico ministero, Lorenzo Gorla.

240613