SARONNO – “Vedere la piazza sorprendentemente piena di giovani è stato sicumente un successo. Considerando poi lo scarso preavviso è andata doppiamente bene. Ringraziamo quanti si sono adoperati per rendere possibile questo evento dalla Commissione commercio agli uffici comunali e soprattutto il nostro sponsor”.

Non nasconde la propria soddisfazione l’assessore al Commercio Francesco Banfi quando traccia il bilancio della serata che ha visto proiettare sul maxi schermo la partita di debutto della nazionale agli europei finita 2-0 per gli azzurri a scapito del Belgio. Ieri sera alle 20,15 hanno iniziato ad arrivare in piazza Libertà i primi tifosi e nel corso dei novanta minuti sono state oltre 350 le persone si che si sono fermate davanti al telo montato all’angolo con via Mazzini.

In piedi o seduti per terra tantissimi giovani e giovanissimi, qualche famiglia ed anche qualche pensionato che hanno assistito alla partita tra cori, magliette azzurre e bandiere tricolori. Presenti anche diverse autorità oltre a Banfi, l’assessore allo Sport Gianpietro Guaglianone, il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli e il presidente della commissione commercio Claudio Sala.

“Siamo riusciti ad animare la piazza un lunedì sera – commenta con entusiasmo proprio Sala – siamo pronti a far rivivere il centro non solo le aperture serali del giovedì e con la notte bianca”.

Soddisfatto del debutto e pronto a migliorare la proposta per i prossimi appuntamenti (ad iniziare da quello di mercoledì 22 giugno alle 21 con il match contro l’Irlanda del Nord) Maurizio Procopio di Clerici auto lo sponsor che ha permesso di realizzare l’iniziativa. “Ci faceva piacere esserci in questa bella piazza in quest’occasione. Abbiamo creduto a questa proposta e siamo convinti che l’iniziativa crescerà ancora con i prossimi appuntamenti nella speranza che il cammino dell’Italia prosegua e ci possano essere tante serate come questa”.

Qualche goccia di pioggia sul finale e i lampi in lontananza non hanno rovinato la festa. Per permettere una migliore visione sono state spente le luci della piazza del primo tratto di via Mazzini regalando un’insolita visione del cuore della città: buia ma festosa e animata.

All’alba di martedì un intervento degli operai di Econord concordato con l’assessore alla partita Guaglianone ha cancellato le ultime tracce della festa in piazza.


14062016

7 Commenti

    • e se ci fosse stato, vai di commento “non ha niente di meglio da fare che guardare la partita?”.
      elementare, watson.

  1. Questa si che è “cultura” altro che il teatro! Con niente 300 /350 o forse 100 spettatori! Complimenti agli organizzatori.

  2. Chi vagheggia l’indipendenza della Padania e di fatto ha “abolito” a Saronno il Tricolore e l’Inno Nazionale può essere contento delle vittorie della Nazionale Italiana?
    Gli azzurri sono forse considerati i rappresentanti di una nazionale straniera che cantano, prima di ogni incontro, l’Inno d’Italia?

Comments are closed.