stazione treno saronno malpensa express pendolari (2)SARONNO – L’appello è arrivato anche attraverso i social network: l’Amministrazione ci aiuti a tutelare i posti auto “dallo sciacallaggio dei pendolari” che li occupano per l’intera giornata rendendo l’intero parcheggio offlimits per i residenti.

E’ questa la richiesta avanzata da gruppo di cittadini che vive alle porte del quartiere Matteotti e che ha deciso di richiamare l’attenzione dell’Amministrazione comunale del sindaco Alessandro Fagioli sulla situazione dell’area di sosta di via Fiume.

“L’area parcheggio è stata dimenticata dal Comune! Lo dimostra lo stato del fondo stradale che è parzialmente sterrato, pieno di buche che diventano pozzanghere enormi quando piove. Uno spettacolo davvero poco edificante soprattutto perchè non siamo in zona periferica ma accanto a diversi condomini residenziali”. Se non manca una richiesta sulla manutenzione e il decoro quella più pressante è sulla possibilità fruizione del parcheggio. “Dovrebbe essere un naturale sbocco alle esigenze di sosta di chi vive nel quartiere – spiegano i residenti – ma la realtà è ben diversa. A riempire il parcheggio sono i pendolari che vanno alla stazione ferroviaria, che sfortunatamente per noi è ad una distanza ancora accettabile”. Sono molti, infatti, gli utenti dello scalo ferroviario di piazza Cadorna che piuttosto che pagare l’autosilo oppure accedere agli altri parcheggia pagamento attorno alla stazione, preferiscono fare qualche decina di metri in più a piedi e lasciare la propria vettura in via Fiume. Il risultato è deleterio per i residenti: ”Durante il giorno, soprattutto nei feriali, non si trova un posto; neanche per una breve sosta, magari per scaricare la spesa!”.

Tra le ipotesi avanzate dai residenti quella dell’istituzione della sosta regolata con disco orario: “La cosa più importante per questo problema e per quelli della zona – concludono – è avere un ’bout di attenzione da parte dell’Amministrazione”

(foto archivio)

20092016

10 COMMENTI

  1. Buon giorno a tutti ….. piuttosto che prendersela con i pendolari osserviamo le auto parcheggiate e notiamo rottami abbandonate da anni e auto di gente che abita nei dintorni che usa il parcheggio come posto auto riservato…. magari avendo pure un box.
    MA piuttosto pensiamo hai marciapiedi fatiscenti

  2. Hanno ragione,i pendolari che paghino il parcheggio,Saronno città stuprata dai non saronnesi,a spese dei saronnesi che la vivono “male”pagando fior fior di quattrini.

    • chissà se anche i milanesi si comportassero così con i tanti saronnesi che lavorano a Milano. Saronno non produce una cippa da anni, è un dormitorio neppure più di un certo tono, sta diventando una banlieu di Milano, i giovani (quelli che possono) se ne vanno ad abitare in città (quella vera).

      Provinciali

    • L’unica cosa di cui si puó parlare quanto a stupro sono le ..B-RISORSE! Se ne andassero: no, sempre qui a Saronno restano!

  3. Ohhh..e basta..!!! C è una ondata di insofferenza e intolleranza verso tutto e tutti! Va be..sulle risorse..ci può stare..sulla sosta selvaggia..ok.. e sulle biciclette ed i limiti di velocità e ne può parlare..ma anche su chi lavora e dove e come posteggiare la macchina.? Mi sembra un attimo esagerato..! Si comincia a peccare di una certa mentalità chiusa ed anche provinciale!

    • ci sei arrivato finalmente, a conoscere l’animo gretto e meschino di tanti saronnesi

      • Io credo che Saronno possa e debba esprimere come la storia lo dimostra sentimenti ed atteggiamenti positivi e propositivi. Il periodo particolare che stiamo vivendo dove tutto è stantio dalla cultura alle iniziative nel sociale ai servizi..rispecchia lo stato d animo di chi si sente allo sbando. Si percepisce insicurezza. Timore. C è un vuoto politico..ed i risultati sono questi.

  4. D altronde..volendo essere pratici..io che motivo avrei di parcheggiare la macchina in centro se magari tornando dopo 21 trovassi l autobus…che mi porta sotto casa.? Tutti bravi a parlare ma Saronno è anche il prealpi l aquilone la cassina Ferrara. .come torno a casa la sera? Pensare di intensificare le corse? E prolungarle. .fino alle 22 …permettere a chi viaggia di non usare l auto..

Comments are closed.