SARONNO – Un investimento di 3 milioni di euro, un impianto di ultima generazione con campo da gioco, tribuna da 2 mila posti ed una zona di servizi e commerciale per fare vivere la struttura per tutta la settimana e non solo la domenica: sono questi i numeri della nuova casa dell’Fbc Saronno che la società, che al momento ha sede in via Sampietro, spera di poter realizzare tra via Sampietro e via Galli. Il progetto dello stadio, che fa sognare gli sportivi saronnesi, è però ancora off-limits. Del resto la trattativa per la sua realizzazione con l’Amministrazione comunale per la sua realizzazione è quanto mai aperta e gli imprenditori, tutti di fuori città, disposti a realizzare l’investimento, aspettano di sciogliere tutti i nodi prima di realizzare una presentazione ufficiale.

Il progetti è di quelli importanti, non solo per l’investimento, 3 milioni di euro, ma anche perchè la struttura sarebbe un piccolo gioiello realizzato come i più moderni impianti sportivi. Oltre al campo da gioco con una tribuna da 2 mila posti, che supera anche i 1800 toccati dalla tribuna coperta del “Colombo Gianetti” e i circa 600 che dovrebbe avere lo stadio comunale di via Biffi dopo il restyling finanziato dall’Amministrazione civica ci sarà una zona di servizi e di attività commerciali. L’idea, è quella di una struttura che viva per tutta la settimana e non solo per le partite e gli allenamenti dell’Fbc Saronno. Il nuovo stadio potrebbe quindi integrarsi con il vicino centro sportivo del quartiere Matteotti attuale casa dell’Fbc Saronno che diventerebbe a questo punto il regno di un settore giovanile in grado di sognare in grande. Insomma, c’è un progetto sportivo di lungo termine, ci sono gli investitori pronti con i fondi necessari.

Questo impianto sportivo sarà in stile inglese con la tribuna che arriva “a raso” del terreno di gioco. Manca solo il nullaosta e la collaborazione dell’Amministrazione comunale: al momento il progetto è stato presentato agli assessori alla partita e al sindaco Alessandro Fagioli. Il primo cittadino, malgrado sia impegnato nella realizzazione di un’area feste nell’area in cui dovrà sorgere il futuro stadio non ha chiuso la porta:”Quella dello stadio – spiega il sindaco – è una proposta che ha una serie di questioni da chiarire e che genera molte criticità. Nell’area ci potrebbero anche stare entrambe le cose ma come detto generando una serie di problematiche”.

(foto archivio: una immagine di una pregressa versione del Saronno stadium)

08032017

41 Commenti

  1. Area feste, Saronno stadium, investitori privati?
    Ieri passavo da Tradate è c’erano dei cartelloni che spiegavano il buco di bilancio che hanno lasciato le amministrazioni leghiste in quel paese: pensavo fosse propaganda dell’attuale giunta, ma comincio a pensare che questi eroi padani abbiano qualche problemino con la matematica di base e col buon senso.
    Stelvio Agnello

    • le aree dismesse, sono dismesse nei fatti, ma sono di proprietà privata e il comune può fare ben poco, con le leggi attuali ( vedasi anche i risultati nulli dei predecessori che hanno comandato fino a pochi anni fa )! poi è vero che queste aree siano uno scempio per la città e potrebbero essere usate per stadio, aree feste, parchegi, parchi etc etc ….

  2. Resta da capire a questo punto se faranno questa inutile opera (lo stadio già esiste) la destinazione dei 400 k investiti dalla giunta leguminosa..verranno destinati ad altri progetti sportivi?

    • Ma no, saranno dati in “aiuto’ ai privati
      Ma che cosa se ne fa FBC di uno stadio da 2000 posti quando i suoi supporter sono, al massimo in 20 e la sua prima squadra gioca quasi con le squadre dell’oratorio? Soldi buttati via, suolo consumato per il nulla, altre aree commerciali…E io pago e pagherò per secoli i debiti che faranno, con queste idee porteranno Saronno al dissesto finanziario…. Spero che il mio commento venga pubblicato

      • Lidia ma a te che te ne frega, il Saronno stadium lo fanno e lo pagano i privati ….. a te Lidia non ti levano un quattrino dal portafoglio….. te capì!!!!!

        • Mi hanno già tolto 80.000 € per l’acquisto di una parte del terreno, pagata dai saronnesi.

        • ma poi non è così vero.
          a) il terreno è stato acquisito con i soldi dei saronnesi, l’ultima porzione acquisita è costata 87.500 euro(vedi l’intenzione di fare l’area feste)
          b) essendo un terreno comunale è necessaria una convenzioni e le convenzioni non sono mai a costo zero per il comune c’è sempre un onere

    • Lars, tu parli ma evidentemente non frequenti, la società di atletica di Saronno ha tantissimi tesserati e ovviamente vive se c’è un pista di atletica e delle strutture adeguate alla attività. Storicamente il modello stadio con pista di atletica è superato, le due attività (calcio/atletica) fanno fatica a coesistere. I soldi regionali sono arrivati per sistemare la pista di atletica, poi si ristrutturerà l’impianto elettrico ( non a norma dal 1992) e una parte della tribune. Poi spero che tutto il resto venga abbattuto creando una bella area a verde con integrato il piscina e club house ( anch’essa del comune non dimentichiamoci) ….. e allora, che male c’è se il calcio ( sempre che sia vero ) con i propri soldini si fa uno stadio integrato con un centro sportivo già esistente come quello del matteotti….

      • Signor SCM io non parlo, ma cerco di ragionare. Esiste gente, non si sa chi, disposta a mettere 3 mln sul tavolo per finanziare lo stadio di una squadra di calcio dilettante, seguita, e non voglio sminuire l’operato dell’FBCS, da una manciata di nostalgici la Domenica. Lei investirebbe 3 mln di € per un’infrastruttura destinata ad una squadra che arranca tra i dilettanti e seguita da qualche decina di persone? Mi sbaglierò, ma qualcosa mi sfugge. Non è che se ci sono soldi si fa tutto quello che viene proposto solo perchè c’è gente che finanzia. Infine, se l’atletica vanta un numero elevato di tesserati non sarebbe stato più logico costruire una struttura “leggera” ed ex novo all’atletica e dirottare questi signori investitori (ancora non si capisce chi sono) e l’FBC verso la ristrutturazione di uno stadio già esistente? Abbiate pazienza..

  3. Sarebbe interessante sapere cosa si intende esattamente per “una zona di servizi e commerciale per fare vivere la struttura per tutta la settimana e non solo la domenica”

    Considerando che per gli investimenti commerciali di grande distribuzione oggi le normative sul consumo di suolo prevedono l’utilizzo di aree dismesse, non vorrei che lo stadio sia solo la “scusa” per creare l’ennesima area commerciale. Vedremo. Mi sembra strano un tale investimento per un impianto sportivo sulla base di cosa? A questo punto non era meglio radere al suolo l’attuale stadio e ricostruirlo… ma forse, in tal caso, nessuna area commerciale. Comunque finché non ci sono progetti definitivi e resi pubblici è difficile farsi un’idea.

  4. se è vero che venga fuori allora sto progetto, se no è la stessa vecchia storia che va avanti dai tempi dell’FBC Saronno di Enrico Preziosi , quindi di otre 20 anni fa!

  5. Spero non diventi (se lo si farà) un nuovo caso simile al palazzo del ghiaccio di Busto Arsizio (quanto meno qui si parla di stadio e non palazzo del ghiaccio)… basta cercare in rete info su quest’opera per rabbrividire :))

    • Busto non aveva bisogno del palaghiaccio, non c’era squadra di hockey, non c’era attività di pattinaggio.. quindi opera inutile. Saronno il calcio è costretto ad andare a Cesate, con evidenti spese di affitto che incidono sulle risorse da mettere a disposizione per la prima squadra e la Juniores. Gli allievi biancocelesti sono invece primi in classifica, e molto bene anche giovanissimi etc etc…. “Per far crescere i figli ci vuole una casa, non una capanna” ben venga lo stadio a ridosso del centro sportivo matteotti,

      • Ma….i giovanissimi giocano nel campionato oratoriale…i risultati dei campionati primaverili vanno presi con le pinze…dipende a quale girone si sono qualificati nell autunnale! Quindi…beh…tra…pesiamo il tutto

      • qualcuno forse dovrebbe spiegarti come lo sviluppo delle capacità motorie ed atletiche si sviluppa nei giovani e che l’equazione campioni a tredici anni non vuol dire che a diciotto sia lo stesso ..

  6. Pura fantasia.
    Lfbc con tt rispetto milita in eccellenza e nn in seri A. Dunque che movimentazione potrà avere?? Con il centro commerciale di arese Saronno centro è morta…negozi vuoti e negozi chiusi x sempre. Questo è un problema serio. Il saronno stadium è solo pura fantasia.

  7. Se un privato è così folle da buttare 3 milioni di euro lasciatelo fare, così crea un po’ di lavoro. Magari fategli lasciare anche la fidejussione a garanzia della demolizione …..non si sa mai…

  8. Stadio?con una sola tribuna sarebbe solo un campo sportivo…meglio il vecchio e caro comunale messo a posto totalmente

  9. Investimento da privati, e mi va bene, rifunzionalizzazione di aree con annessa convivenza con il campetto già presente, perfetto ne beneficeranno tutti gli amanti del calcio. La domanda più importante dovrebbe essere: Cosa succederà al Colombo Gianetti/Dozio/ex scuola media Biffi?

    I problemi delle 2 struttire sportive sono abbondantemente noti, sulla ex scuola non ci sono elementi.

    Credo che il ns. Sindaco dovrebbe “cavalcare” il progetto dei privati e creare l’area festi al posto del Colombo Gianetti e di conseguenza far rifuzionalizzare la Dozio in modo da avere un polo sportivo per le attività in-door davvero funzionate e pronto per essere definito parte della “città Europea dello Sport”

  10. Dai commenti di alcuni mi vien da pensare che Saronno si merita di restare la città descritta da ILFOGLIO un paesetto piuttosto brutto e mal gestito

  11. 1)esistono alternative?
    2)se pagano i privati, come sembra, che contributo mette Amministrazione Comunale (i cittadini che pagano le tasse)?
    3)benefici per la collettività? FBC Saronno in Serie A tra 3 anni? turismo sportivo?
    4)qual’è il reale impatto urbanistico/ambientale? altro cemento? ma esiste un piano regolatore (me lo chiedo da ignorante)?
    5)pensare ad attività commerciali collaterali francamente mi sembra pessima idea (siamo invasi da centri commerciali e supermercati) forse meglio pensare ai servizi per il quartiere dove sorgerà.

    detto questo non considero, lo stadio, un tema strategico e ancor meno prioritario per il bene della città (dubito che gli amministratori si pongano questa domanda), vedo solo l’ennesimo argomento di un’agenda politica che manca di visione e progettualità, che si accontenta di vivacchiare su iniziative che non creano valore, alimentate da semplici slogan che fanno solo male.

  12. Lasciate fare i privati sono l unica cosa che funziona in Italia ma come al solito i politici li faranno scappare e così non si farà mai un bel niente.

  13. Dopo lo stadio voglio anche un AUTODROMO per far concorrenza a Monza e poi creare la provincia di Saronno

  14. Lo stadio a saronno c’è già … E da sempre atletica ed altri sport hanno condiviso l’impianto… QUESTA amministrazione sta investendo nell’impianto per TUTTI i saronnesi…. Se poi qualcuno vuole ostacolare la possibilità di avere un’area feste aperta e fruibile a TUTTI i saronnesi, beh affari suoi…. Su un’area comunale non ci costruiscono i privati …. Che andassero a comprarsi il terreno in una delle innumerevoli aree dismesse a prezzo di mercato …. Ma poi sto’ Fbc i soldi li’ ha oppure no? Non li ha per pagare 4 soldi di stipendi e li ha per costruire uno stadio???? Finanziatori chissà di che risma saranno…. Occhio Fagiolone che qui ti fanno il pacco!

  15. Pare che in comune la cosa bruci parecchio e pensare che società e privati non hanno ancora detto nulla,perchè tutto ció?forse ricattati?

  16. Ma chi sono gli investitori ? Da dove prendono i soldi ? Come puoi fare uno stadio in una zona residenziale in sviluppo? Lo stadio lo potrai fare in zone periferche lontane da centri abitati. Cosa c’entra l’amministrazione comunale ? Dove trova i soldi ? Ma chi ha detto che e’ una iniziativa della giunta? Se ci sono dei pazzi che hanno tanto denaro ben vengano in ina citta’ dove ci sono piu’ societa’ di calcio che strutture. Vorrei fare un appunto, nella Zona Matteotti ci sono problematiche logistiche non indifferenti, forse lo studio di fattibilita’ dovrebbe essere studiato in maniera molto seria.

  17. Probabile che lo stadio sia solo una sorta di “onere di compensazione” per l’obiettivo reale, ovvero un’area commerciale. Altrimenti non mi spiego un simile investimento.

  18. e gli altri comuni, piccoli, medi grandi, si evolvono crescono e fanno, Saronno sempre al palo con strutture fatiscenti se non inagibili. Anche questi imprenditori di fronte all’ennesimo no ( sembra di tornare al periodo di Preziosi ) andranno a intraprendere da altre parti …. D’altronde siamo una città paesani inconcludenti

  19. Estratto dal programma della lega e del sindaco Fagioli per il governo di Saronno 2015/2020 …………..” Molti Saronnesi auspicano di poter vedere rivivere lo storico club calcistico saronnese. Lo spirito dell’associazionismo può e deve essere stimolato, ma dovranno essere i privati a prendersi carico della realizzazione di questa aspirazione. L’amministrazione dal canto suo metterà a disposizione le infrastrutture esistenti.
    Fatte queste premesse e tracciate le linee guida, vediamo ora i dettagli che interessano le diverse macroaree tematiche dell’azione amministrativa, pur tenendo presente la trasversalità che ne caratterizza ogni aspetto.” sottolineamo DEVONO ESSERE I PRIVATI A PRENDERSI CARICO DELLA REALIZZAZIONE DI QUESTA ASPIRAZIONE ….. più di così , famo lo stadio

    • Ma a che vi serve uno stadio? Ma vi rendete conto di quanta gente si va a vedere queste partite? Quattro ultras ed una manciata di parenti (forse), e qui si pensa allo stadio. Abbiate pazienza. Senza polemica, ma questa storia e queste discussioni rasentano veramente il tragicomico. Piuttosto si pianifichi un piano di ammodernamento delle strutture esistenti e si pensi magari all’attrazione di investimenti volti alla realizzazione di microstrutture sportive “leggere” di larga accessibilità. Abbiate pazienza..

Comments are closed.