SARONNO – Il “piano di sotto” della stazione di Saronno sud? Un luogo che sempre più viaggiatori preferiscono evitare. Il riferimento va alla parte più nuova, l’inaugurazione risale a cinque anni fa, dello scalo di Trenord, quello della “nuova” linea Saronno-Seregno, allora riattivata al traffico passeggeri. Ma da tempo utilizzata anche dagli spacciatori di droga e dai loro clienti in viaggio verso le “centrali” dello smercio degli stupefacenti, nel vicino Parco Groane.

E così scendendo al piano interrato di “Saronno sud”, dove ci sono i binari, al di là dell’ascensore reso inagibile a sassate, ci sono corridoi che puzzano di urina, e su banchina e panchine, vomito e sporcizia. Un quadro, unito al fatto che lo scalo al di fuori degli orari di punta è sempre semi-deserto, tiene lontani molti passeggeri, che non si arrischiano a scendere le scale, innanzitutto per la pausa di brutti incontri.

(foto: la banchina della linea per Seregno a Saronno sud)

01092017

10 Commenti

  1. Strtture che servono ma se non si riesce a renderle fruibili per le ragioni sopra elencate è come non averle.
    Abbiamo come amministrazione delle soluzioni valide o chissenefrega.
    Il degrado politico è molto preoccupante.

    • ringrazia il sindaco della sua manifesta incapacità….ha pure speso soldi per le guardie private (e non pochi). Dovrebbe intervenire la corte dei conti, altro che le risorse….

  2. squadra con idropulitrice con candeggina ogni 3 ore e telecamere per “beccare” i maleducati… ma ci sono i servizi igienici pubblici?

  3. La Saronno Sud con parcheggio di interscambio per auto, moto e bici. Parcheggio custodito e a pagamento con riduzione per abbonati Trenord. Qualificando i viaggiatori e aumentando il loro numero sarà più facile tenere tutto in ordine e pulito. S icuramente si alleggerirà pure l’affollamento di Saronno Centro.
    Se invece vogliamo tutto gratis la situazione è quella attuale, e i viaggiatori saranno sempre più invogliati ad abbandonare la Saronno Sud.

Comments are closed.