SARONNO – Sluminacchio finirà in tribunale? L’ex candidato sindaco Luciano Silighini Garagnani ha dato mandato al suo avvocato, Andrea Polimeno, di valutare se la mancata risposta del Comune alla sua formale richiesta di documenti, possa fare prefigurare “una omissione d’atti d’ufficio, in relaizone all’articolo 328 del codice penale. Dopo aver appreso dalla stampa che il Comune di Saronno ha risposto alla richiesta fatta pervenire da Alberto Paleardi in merito alla vicenda del palo di Natale rinominato “Sluminacchio” – riepiloga Silighini – mi sono presentato negli uffici comunali di piazza Repubblica per chiedere delucidazioni sul perché alla mia identica richiesta presentata in data 17 dicembre 2018 e ricevuta in Municipio a mezzo “pec”, email certificata, alle ore 8.24, come da regolare documento di consegna, non sia invece arrivata alcuna risposta”.

Dice Silighini: “All’ufficio Protocollo mi confermano la ricezione e forniscono il numero di protocollo dell’atto ovvero il 38864. Dopo un controllo effettuato alla polizia municipale, che mi informa di aver ricevuto anch’essa copia della domanda indirizzata all’ufficio tecnico, mi reco fisicamente all’ufficio tecnico, all’ufficio patrimonio e anche all’ufficio del verde ma nessuno ha saputo darmi una motivazione. Considerato che per legge deve essere data risposta entro 30 giorni dalla ricezione delle richieste e in questo caso ne sono passati 40, ho dunque informato il mio legale e gli ho chiesto di valutare le iniziative del caso”.

Sluminacchio è l’alberello di luce collocato per il periodo natalizio in piazza Libertà e per due volte transennato dai vigili del fuoco che l’avevano ritenuto a rischio di caduta; una installazione al centro di molte polemiche.

31012019

11 Commenti

  1. Si vede che hanno più “stima” o “paura” di Paleardi che porta il vestito del PD, che di te, che rappresenti una inconsistente lista civica. Mah!

    • Luca (anonimo) ignori la legge. Quasi come quelli che non rispondono agli atti protocollati

      • Ma a quanto pare a Paleardi hanno risposto, Amodio afferma di avere i documenti, Strano tace, il Sindaco ldisconosce. L’unico che ha un pugno di mosche in mano è rimasto il buon Luciano costretto ad andare dall’avvocato per far valere le proprie ragioni. I cittadini che vogliono sapere la verità intanto aspettano che qualcuno pubblichi questi documenti.

  2. ?????????????????? Sluminacchio ma allora, vuoi andare o no in letargo per il prossimo natale?!

  3. Ora aspettiamo la replica di strano, poi di paleardi, poi di amodio… e la patata bollente continua a rimbalzare ????????

  4. Ma la vogliamo smettere, sempre e solo a criticare!
    Siete riusciti a rovinare anche il Natale! Luci, albero sono segno di gioia, avete proprio tempo da perdere!

Comments are closed.