SARONNO – Presepi nel mirino nel Saronnese: “Siamo certi che i responsabili saranno presi dalle forze dell’ordine”. Lo affermano i responsabili della Lista civica, compagine di maggioranza a Ceriano Laghetto e di cui fanno parte anche gli esponenti della Lega. Che tornano sull’episodio che ha lasciato sotto choc tanti cittadini cerianesi, il raid vandalico notturno quando qualcuno ha preso di mira il presepe situato nella piazza centrale del paese, ed ha spezzato una gamba alla statuina di Gesì Bambino: “Siamo fiduciosi dell’esito delle indagini portate avanti dalla polizia locale anche con l’ausilio delle registrazioni del sistema di videosorveglianza. L’auspicio è che i responsabili possano avere un briciolo di dignità e manifestare un sincero pentimento!”

Contro i presepi l‘ultimo episodio era avvenuto lo scorso fine settimana ai danni del presepe dell’oratorio centrale di via Legnani nella città degli amaretti. Ad inizio settimana il furto delle due statuine degli angeli dal presepe della chiesa prepositurale di San Pietro e Paolo in piazza Libertà sempre a Saronno; prima ancora era avvenuto il raid contro la statua di Gesì Bambino nella piazza principale di Ceriano Laghetto; altro episodio in piazza San Martino a Mozzate sono stati cosparsi escrementi sempre sulla statuina di Gesù Bambino e quella del presepe in piazza a Misinto è stata letteralmente fatta a pezzi.

13012020

4 Commenti

  1. Esiste una telecamera a meno di 10metri dal luogo del misfatto. Se funziona dovevamo già sapere le generalità del o dei colpevoli.
    Invece aspettiamo che si pentano?
    Ennesimo atto ridicolo.
    Ma l’ assessore alla sicurezza c’è o ci fa?

  2. Bravi, come con l’orso polare dei pescatori un paio di anni fa…portino il bambinello in Comune e manifestino il loro pentimento. Il perdono a chi si pente è giusto concederlo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.