COGLIATE – Dalle scuole alle pulizie del verde, dalla fibra: il sindaco di Cogliate, Andrea Basilico, fa il punto della situazione. “La minoranza continua a cercare polemiche sul nulla, arrivando a strumentalizzare delle bandiere messe a mezz’asta in occasione della Giornata della memoria. Contenti loro, contenti tutti. Se questo è il problema, attendiamo con ansia un’interrogazione consiliare, noi continuiamo a lavorare velocemente e parlare poco” esordisce Basilico. Che quindi si sofferma sugli interventi eseguiti o in arrivo: “Sta iniziando l’approntamento del cantiere per la realizzazione della nuova palestra mentre sono stati consegnati in questi giorni 25 nuovi banchi, 25 nuove sedie ed armadi per le nostre scuole. E’ iniziata inoltre la posa di 25 nuovi cestini per il paese per migliorare la copertura del territorio”.

Prosegue Basilico: “Gli Alpini a breve inizieranno con l’intervento di pulizia totale dell’area a loro destinata in via Montecatini e via Donegani. Mentre Open Fiber nel tavolo di aggiornamento di ieri ha confermato il termine dei lavori “civili” a fine febbraio. Da settimana prossima ci saranno in campo tre squadre di operai dedicate a concludere i lavori sul territorio, con l’obiettivo di rispettare i termini. Contemporaneamente è iniziato il cantiere di Ceriano Laghetto, dalla cui dorsale ci collegheremo al mondo”.

Conclude il sindaco: “Sabato mattina abbiamo inoltre posato la “Pietra d’inciampo” in ricordo di Mario Follini, come segno tangibile ed incancellabile, a memoria degli orrori del nazismo”.

31012020